Chi c'è al primo posto?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

La nostra rottura con il mondo (per quanti, cioè, hanno fatto di Gesù il loro primo amore) sarà la conseguenza del nostro mutato rapporto con Dio. Perchè il mondo degli uomini decaduti (nel quale ogni uomo nasce per conseguenza del peccato) non onora Dio.

Milioni si chiamano con il Suo nome, è vero, e Gli rendono qualche piccolo tributo di rispetto, ma un semplice test mostrerà quanto poco Egli sia in realtà onorato tra loro. Mettiamo alla prova l'uomo comune domandandogli chi o cosa sia al di sopra, e la sua vera posizione sarà svelata. Forziamolo a fre una scelta tra Dio e i soldi, tra Dio e gli uomini, tra Dio e l'ambizione personale, tra Dio e l'io, tra Dio e l'amore umano, e Dio avrà sempre il secondo posto. Quelle altre cose saranno esaltate al di sopra di Lui.

Per quanto l'uomo possa protestare, la prova è nelle scelte che fa giorno dopo giorno lungo il corso della sua vita.

A.W. Tozer

Potrebbe interessarti..

  • "Dio il SIGNORE formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente." Genesi 2.7

    qui in pdf

  • Un soffio che presto passa...

  • Nell'esistenza umana c'e' chi mette l'io davanti a tutto, c'e' chi "insegna" ma non impara. Nel vissuto dell'uomo vi sono, poi, situazioni che impongono e determinano un cambiamento di rotta. Una rotta dove il Signore e' la Luce, la sola luce. Dove il conforto umano non può confortare.

    L'"lo" cerca la sua ragione, ma è in Dio che si ha la visione, la passione, l'amore. Accade che qualcono si possa offendere per aver messo il "dito" troppo a fondo dove l'io ha fortezza e l'lillusiione della certezza.

  • Impossibile scorrere un quotidiano qualsiasi d'un qualsiasi giorno, senza trovarvi ad ogni riga i segni della più spaventosa perversità umana, insieme alle più sorprendenti vanterie di probità, bontà, carità, e alle più sfrontate affermazioni di civiltà e di progresso.

    Ogni giornale non è altro che un tessuto di orrori. Guerre, delitti, furti, impudicizie, torture, delitti dei principi, delitti delle nazioni, delitti dell'individuo, un'ebbrezza di universale atrocità.....
  • Genesi 1:26 Poi Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, conforme alla nostra somiglianza, e abbia dominio sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutta la terra e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».

    Genesi 2:7 Dio il SIGNORE formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente.

    fonte: Grafica Cristiana

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri