Siate santi perchè Io sono santo

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Le parole che costituiscono il titolo di questo studio sono state pronunciate da Dio stesso tanti secoli fa e furono dirette al popolo d'Israele quando quest'ultimo, uscito dall'Egitto, era posizionato nel deserto e stava ricevendo dal Signore tutte le norme, sociali e cerimoniali, che avrebbero guidato la futura società teocratica d'Israele, dopo l'ingresso nella Terra Promessa.
 
Queste stesse parole, poi, furono ricordate dall'apostolo Pietro alcuni secoli più tardi quando, scrivendo ai cristiani dispersi nelle regioni dell'attuale Turchia, perseguì lo scopo di incoraggiare la loro buona testimonianza nella società ostile in cui si trovavano.
 
Noi, che viviamo nel mondo occidentale del XXI secolo, non siamo chiamati a gestire una società teocratica e neppure siamo inseriti in una comunità apertamente ostile al Vangelo... eppure il tema della santità e della santificazione non è di scarsa rilevanza per i cristiani che, anche oggi, intendono vivere una vita che piace al loro Signore, il
 
Quale è il Santo per eccellenza...
 
 
AllegatoDimensione
PDF icon santita _giuseppe_martelli.pdf498.71 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri