2 Corinzi 3:18 - La ruota della vita - Nicola Berretta

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Meditazione sull'opera di trasformazione che Dio mette in atto quando contempliamo la Sua presenza. L'opera che Dio vuole continuare nel credente.. di gloria in gloria.

 

E noi tutti, a viso scoperto, contemplando come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella sua stessa immagine, di gloria in gloria, secondo l'azione del Signore, che è lo Spirito - 2Corinzi 3:18
 
Il vaso del vasaio (Geremia 18)
Ecco la parola che fu rivolta a Geremia da parte del SIGNORE:
«Àlzati, scendi in casa del vasaio,
e là ti farò udire le mie parole».
Allora io scesi in casa del vasaio,
ed ecco egli stava lavorando alla ruota;
il vaso che faceva si guastò,
come succede all'argilla in mano del vasaio; da capo ne fece un altro
come a lui parve bene di farlo.
La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini:
«Casa d'Israele, non posso io far di voi quello che fa questo vasaio?»,
dice il SIGNORE.
«Ecco, quel che l'argilla è in mano al vasaio,
voi lo siete in mano mia, casa d'Israele!
A un dato momento io parlo riguardo a una nazione, riguardo a un regno,
di sradicare, di abbattere, di distruggere;
ma, se quella nazione contro la quale ho parlato, si converte dalla sua malvagità,
io mi pento del male che avevo pensato di farle.
In un altro momento io parlo riguardo a una nazione, a un regno,
di costruire e di piantare;
ma, se quella nazione fa ciò che è male ai miei occhi
senza dare ascolto alla mia voce,
io mi pento del bene di cui avevo parlato di colmarla.
 

Nicola Berretta
Roma 20 luglio 2014
Chiesa Cristiana Evangelica
Borgata Finocchio Roma

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • 1° Pietro 1 - 13 Perciò, dopo aver predisposto la vostra mente all'azione, state sobri, e abbiate piena speranza nella grazia che vi sarà recata al momento della rivelazione di Gesù Cristo. 14 Come figli ubbidienti, non conformatevi alle passioni del tempo passato, quando eravate nell'ignoranza; 15 ma come colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta, 16 poiché sta scritto: «Siate santi, perché io sono santo».

  • 2 Corinzi 8:16-9:1-15 - Onorare Dio con l'uso dei Suoi soldi
    Roma 05 febbraio 2017
    Filippo Tarantino

  • 2 Corinzi 1:3-11 - Consolati per consolare e afflitti per conoscere ed esser conosciuti
    Filippo Tarantino
    Roma 16 ottobre 2016

  • "Cara cristiana, è una menzogna ed un affronto a Dio dire che l'esperienza è la migliore maestra quando in realtà è Dio che è il miglior maestro, e anche il motto sia "vivi e impara", il consiglio della Bibbia è "impara e vivi". Non hai bisogno di essere una esperta, hai solo bisogno di conoscere quello che Dio ha detto ed essere obbediente.

  • 2° Corinzi 12-1:11 - "In quale condizione io sarei felice?", "la mia vita sarebbe veramente appagata se io risolvessi questo problema"..... Sicuro? Il vanto delle debolezze. Proseguiamo lo studio della seconda lettera ai Corinzi. Paolo si vanta delle sue debolezze, una logica davvero strana per il pensiero Umano, eppure è la logica di Dio.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri