Non più io ma Cristo

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Assolutamente edificante, da non perdere.
Il libro conclude con queste righe:
Che il SIgnore ci faccia la grazia di sapere sempre come piacergli. Quando, come Paolo, ci prefiggiamo questo scopo supremo (2. Corinzi 5:9), l'Evangelo ha ragginto il suo scopo.

Ed è con questo spirito che l'autore ci accompagna, ci insegna, ci spiega in maniera semplice ed efficace come camminare, come disporci nei confronti di Gesù, e le meravigliose benedette conseguenze.

Ne consigio vivamente la lettura.

________________________

Autore: WATCHMAN NEE
Pagine: 258
Editore: EUN

 

Acquistabile anche da questo link: http://digilander.libero.it/rinnovamento/libri/nonpiu.htm

NON PIU' IO MA CRISTO
Watchman Nee - Edizioni Uomini Nuovi

 

L'autore prende come traccia i primi otto capitoli della lettera di San Paolo ai Romani e ci conduce ad una comprensione sempre più intima e piena della vera natura cristiana.La lettura del testo è spedita, sia per lo stile dell'Autore, estremamente chiaro e semplice, sia per la forma discorsiva del volume che riesce a riprodurre messaggi pronunciati che conservano tutta l'immediatezza e la freschezza della parola viva, senza tuttavia perdere nulla della profondità religiosa.

_______________

Vedi anche il post: come si riceve lo Spirito Santo?

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • LA PIENEZZA DELLO SPIRITO

  • "Uomini dal collo duro ed incirconcisi di cuore e di orecchi, voi resistete sempre allo Spirito Santo" - Un messaggio molto forte rivolto a tutta l'umanità. A quanti rifiutano di credere a Gesù, e rivolto ai religiosi che, pur conoscendo Gesù, il piano di Dio, si rifiutano di compiere la Sua volontà che va oltre la religione o i ritualismi, seppur "evangelici".

    Predicazione audio tratta dal capitolo 7 (versetti 7/53) degli Atti degli Apostoli.
     

  • “Quando il giorno della Pentecoste giunse, tutti erano insieme nello stesso luogo. Improvvisamente si fece dal cielo un suono come di vento impetuoso che soffia, e riempì tutta la casa dov’essi erano seduti. Apparvero loro delle lingue come di fuoco che si dividevano e se ne posò una su ciascuno di loro. Tutti furono riempiti di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, come lo Spirito dava loro di esprimersi. Or a Gerusalemme soggiornavano dei Giudei, uomini religiosi di ogni nazione che è sotto al cielo. Quando avvenne quel
  • La Bibbia considera lo Spirito Santo una vera e propria Persona con attributi divini, un soggetto reale e personale che pensa, parla, opera e manifesta attributi propri di una persona ma allo stesso tempo propri esclusivamente di Dio...
    Continua qui

    Da uno studio di Giuseppe Martelli rivolto ai Testimoni di Geova.

    ______

  • "...Desti loro il tuo buon spirito..." (Nehemia 9:20) - Dimenticare lo Spirito Santo è un peccato fin troppo comune. È una follia e un'ingratitudine. Egli merita d'essere ricordato perché è buono, sommamente buono. Egli condivide il triplice attributo di santità che viene riferito comunemente all'Eterno. In Lui c'è totale purezza, verità e grazia. Egli è buono nella Sua benevolenza, sopporta la nostra empietà, lotta contro la nostra volontà ribelle, ci vivifica dalla morte nel peccato, e quindi ci alimenta, nel cammino verso il cielo, come una balia amorevole nutre un bambino.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri