Guidati nella tempesta

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Siamo in Canada, sull'immensità gelata del lago Winnipeg.
Due slitte si sono appena allontanate dalla costa, quando le assale una tormenta di neve.
 
Improvvisamente la neve s'innalza in turbini e il vento diventa glaciale.
Arriva la notte, i viaggiatori sono colti da paura. Moriranno congelati prima del mattino se non riescono a raggiungere la riva. Ma questa dov'è?
 
Nella disperazione, gli uomini decidono di affidarsi all'istinto dei cani. Prendono Koona, un cane già vecchio e un po' fragile, e lo mettono il testa alle slitte. Diventato improvvisamente capo fila, Koona esita, ma alla fine si lancia e le slitte ripartono.
 
Per ore i convogli corrono nella notte; poi, ad un tratto, sentono degli scossoni: stanno lasciando il lago; penetrano nel bosco e si fermano vicino al fuoco di un accampamento indiano.
 
Anche noi, cristiani, dobbiamo imparare a camminare per fede.
Spesso dobbiamo avanzare per una via sconosciuta, ma possiamo credere nella bontà e nella provvidenza di Dio.
 
Infatti nel mondo splende una luce percepita solo dagli occhi della fede: è la conoscenza di Gesù Cristo.
Gesù è il testimone fedele, la luce, l'amore, la verità.
 
Intorno a noi non c'è che oscurità; con la nostra intelligenza non capiamo certe circostanze della vita, soprattutto se sono difficili; ma se consociamo il Signore, possiamo confidarci in Lui ed appoggiarci su di Lui.
Ci terrà stretta la mano e ci guiderà.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri