I miei giorni nelle Tue mani

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Un uomo stava osservando un bambino che era solo nella sala d'attesa di un aeroporto, aspettando l'annuncio della partenza del volo.

Quando iniziò l'imbarco, il bambino fu guidato dall' hostess al suo posto vicino al finestrino.

Casualmente, l'uomo che lo stava osservando, aveva il suo posto accanto al bambino.

Durante il volo il bambino era molto corretto e ha parlato animatamente; ad un certo punto tirò fuori un libro dalla borsa e alcuni pastelli e cominciò a colorare. Dimostrò di non avere ansia o preoccupazione perché stava volando su un aereo .

All'improvviso l'aereo entrò in una grave tempesta, turbolenza e tutti i passeggeri si sono spaventati molto. Ma il bambino sembrava di essere in un altro mondo, ancora concentrato sui suoi dipinti come se fosse placidamente seduto nel salotto di casa sua.

Una signora molto provata dalla situazione e quasi senza voce chiese al bambino: Non hai paura?! Con una voce di assoluta serenità e alzando lo sguardo dal suo libro ha subito risposto: No, non ho paura. Mio padre è il pilota di questo aereo!

Ci sono momenti nella nostra vita che gli eventi ci scuotono un po' e ci troviamo in mezzo alla turbolenza. Non vediamo terreno solido ed i nostri piedi non calpestano suolo sicuro. Noi non abbiamo dove afferrarci, e non ci sentiamo al sicuro.
 
Ma ricordate che il nostro amorevole Padre celeste è il nostro pilota. Nonostante le circostanze, le nostre vite sono nelle mani del creatore del cielo e della terra.
E la prossima volta che arriva una tempesta nella vostra vita o se in questo momento state attraversandone una, alzate gli occhi al cielo, abbiate fiducia e dite a voi stessi: Il mio Padre è il pilota!

(Autore Sconosciuto)
 
Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo.
Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perché io sono mansueto e umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre;
poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero».
 
Matteo 11:28:30

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • In questo studio desideriamo esaminare, dal punto di vista della Parola di Dio, quali siano le caratteristiche, le cause e le conseguenze delle prove e delle tentazioni.
     
    Chi di noi è immune da questo genere di realtà? Chi di noi può affermare di non aver mai vissuto un periodo di difficoltà o di non aver mai dovuto affrontare una tentazione?
  • Sono diverse le “vie” che siamo chiamati a percorrere nel nostro pellegrinaggio sulla terra. La loro diversità ­­è dovuta allo scorrere del tempo (giovinezza e vecchiaia) o alle situazioni interiori (dubbio, tentazione, insicurezza) ed esteriori (afflizione, persecuzione) in cui veniamo a trovarci. Dio ci esorta a percorrere ognuna di queste “vie” con il canto sulle labbra. Per ogni figlio di Dio, è questa la vera arma di vittoria!

    Un consiglio unico ed insolito 

  • Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se uno vuol venire dietro a me, rinunci a se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vorrà salvare la sua vita, la perderà; ma chi avrà perduto la sua vita per amor mio, la troverà. Che gioverà a un uomo se, dopo aver guadagnato tutto il mondo, perde poi l'anima sua? O che darà l'uomo in cambio dell'anima sua?

    Perché il Figlio dell'uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo l'opera sua.

  • E' un onore poter riscrivere la mia testimonianza ed avere l'opportunità di dare, grazie a Dio, speranza e incoraggiamento a chi ne avesse bisogno.
    Mi chiamo Davide, vivo a Sesto San Giovanni (Milano) sono nato il 22/09/1971 e dall'età di 16 anni, cioè dal 3/07/87 convivo, abbastanza bene, con una emiparesi sinistra causata da un trauma post-operatorio dovuto ad un'asportazione tumorale (gangliglioma - 17 casi in Italia) nella zona cerebrale destra.
    Da allora la mia vita è cambiata!
  • ,
    Nella vita può succederci di trovarci davanti ad ostacoli umanamente difficili da superare, così come apparivano insuperabili le mura di Gerico agli occhi di Giosuè.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta