1 Corinzi 15:1-11 - Brani che ravvivano la fede oppure la creano

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Dopo una breve pausa continuiamo lo studio della 1° lettera ai Corinzi. Il fratello che predica è l'irlandese Robert Hamilton, padre di Andy Hamilton. Il capitolo è il 15° dai versetti 1-11. L'analisi del testo ci porta a considerare 3 punti:

- Il vangelo che qui è ricordato
- La risurezione di cui si attestano le prove
- La grazia applicata al discepolo di Gesù

------------
Roma 29 maggio 2016

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Ricevo e pubblico con il suo permesso e molto piacere lo studio del fratello Giuseppe Martelli dell'assemblea di Finocchio (RM).

    ----------

  • La parola amore è, probabilmente, una delle più inflazionate, usate, abusate nel nostro dizionario. Spesso affermiamo di amare anche se, nella pratica, ciò che amiamo è noi stessi.  Scopriamo cosa significa amare leggendo 1° Corinzi 13:1 e ascoltando il commento del fratello Maurizio.

    Nel prologo un saluto al caro fratello Rinaldo Diprose, ora nella gioia del Signore.

  • Rimaneva ancora un altro numero da provare. Quando composi questo  numero, non nascondo che ero parecchio preoccupato ma non dimenticherò mai il cambiamento che avvenne in me quando anche questo tentativo andò a vuoto.
     
    Improvvisamente mi sentii di essere nelle mani del buon Padre celeste. Non c'era più niente che io potessi fare ma proprio per questo motivo sentivo una grande pace. Avevo esaurito ogni mia possibilità così non avevo altra scelta se non di affidare le sorti di tutti noi al Signore che può ogni cosa.....
  • UNO SCIENZIATO RISPONDE ALLA DOMANDA: "DA DOVE VIENE DIO?"
    Ciao a tutti Ho trovato questo video (molto toccante, secondo me) su Instagram, e ho pensato di tradurlo personalmente e mettere i sottotitoli per renderlo più comprensibile. Spero vi piaccia quanto è piaciuto a me - Cristiana Mascari

    Vedi anche:
    Scienziati che credono in Dio! - Fede e ragione è possibile il matrimonio?

  • «Non chiunque mi dice: Signore, Signore! entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Molti mi diranno in quel giorno: "Signore, Signore, non abbiamo noi profetizzato in nome tuo e in nome tuo cacciato demoni e fatto in nome tuo molte opere potenti?" Allora dichiarerò loro: "Io non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, malfattori!" - Matteo 7 -
    Qui Gesù non stava parlando a persone che:

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri