Tito - La Grazia di Dio, cosa ne pensa Dio?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Molti studi biblici sono stati condotti in merito all'argomento della grazia di Dio e in essi sono stati sviscerati molteplici aspetti concernenti le caratteristiche e le potenzialità di questa grazia. Non sempre, però, è stata presa la Parola di Dio come unico riferimento ed insostituibile fonte per comprendere quale sia la volontà del Signore su questo tema affascinante, che Lo riguarda molto da vicino.
 
Nello studio che mi accingo a presentare al lettore, desidero esaminare un brano biblico, quello di Tt 2:11-14, che è incentrato sulla grazia di Dio e che consente di delineare alcune delle caratteristiche e delle potenzialità di tale grazia, senza rischiare di andare "oltre ciò che è scritto" (1 Co 4:6).
 
Prima di esporre i commenti al brano in questione, però, è necessario illustrare alcune premesse che lo possano inquadrare nel più ampio contesto in cui esso si trova.
AllegatoDimensione
PDF icon tito_2_11_14.pdf313.31 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Autore: l’apostolo Paolo.
    Data di composizione: 65/67 d.C.
    Messaggio centrale: l’ideale divino per la chiesa e per l’operaio del Signore.
    Note varie:

  • Contrariamente a ciò che le religioni umane propongono, il punto di partenza della via della salvezza non è negli sforzi dell'uomo. È Dio che ha preso l'iniziativa, per pura grazia, per amore. Ancora prima che il mondo fosse creato, nella sua perfetta conoscenza aveva concepito il piano della nostra salvezza. Dio, oltre che giusto e santo, è anche amore.
     
    Non voleva dunque che la sua creatura se ne andasse alla perdizione eterna senza offrirle il mezzo con il quale potesse ottenere la salvezza.
  • Autore: l'apostolo Paolo.
    Data di composizione.: prob. 51 d.C.
    Parola chiave: attesa (del Signore).
    Messaggio centrale: Il ritorno del Signore per il Suo popolo.

    Note varie:

  • Autore: Aggeo (la mia festa)
    Data di composizione: 650 a.C.
    Parola chiave: Ponete ben mente
    Versetto centrale: Costruite la casa e io mi compiacerò d'essa e sarò glorificato, dice l'Eterno (1:9).
    Messaggio centrale: Matteo 6:33, 1 Corinzi 15:58
    Note Varie:
    - Aggeo spinge e incoraggia gli Ebrei di Gerusalemme e della Giudea a ricostruire il tempio
    - Il libro si può dividere in 5 parti
    1 Rimprovero 1:1-11
    2 Esortazione 1:12-15
    3 Incoraggiamento 2:1-9
    4 Benedizione 2:10-17
    5 Gloria 2:18-20

  • Aggeo è il decimo dei profeti cosidetti "minori"; il suo libro è presente nell'Antico Testamento. Questo personaggio fu attivo dal 520 a.C. in poi, periodo in cui era da poco finito l'esilio a Babilonia, iniziato nel 589 a.C.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri