Osea - note

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Autore: Osea, contemporaneo di Isaia, Amos e Michea, che operò in Israele (regno del Nord).
Data di composizione: seconda metà dell’VIII secolo a.C.
Parola chiave: “ritorno”.
Messaggio centrale: l’apostasia è prostituzione spirituale ma l’amore di Dio è immutabile.
Note varie:

  1. Il nome “Osea” significa “salvezza”.
  2. I tre peccati principali del popolo: Idolatria - Anarchia - Alleanza con gli stranieri.
  3. Schema del contenuto:
  • La vergogna del peccato
  • Le conseguenze del peccato:
  • afflizione
  • difficoltà
  • perplessità
  • insuccesso
  • delusione
  • L’amore di Dio
  • Pentimento e confessione come condizioni per il ristabilimento della comunione con Dio.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri