Geremia 1 - Spiritualmente disoccupato? Una parola per te!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Geremia 1 - Il fratello, in questa domenica mattina di fine agosto, ci porta una parola di incoraggiamento all'impegno nel servizio per il Signore. Lo sappiamo, Dio non ha bisogno di noi, a meno che non abbia deciso di averne bisogno. Nel Suo disegno globale tanti piccoli/importanti progetti preparati per ogni discepolo e ogni discepola di Gesù Cristo. Tanti gli impedimenti, spesso mascherati da impegni, tante le difficoltà o le debolezze. Eppure il Signore vuole trasformarli in punti di forza.
Forse sei spiritualmente disoccupato, forse sei stanco, stanca, delusa.

Il Signore ti ha dato certamente dei talenti, poniti in preghiera per scoprirli o riscoprirli. Parlane con gli anziani/pastori della tua chiesa locale. Infine poniti degli obiettivi collegati ai tuoi doni..... e parti (o riparti).
Tanti gli ostacoli possibili ma Dio ha promesso: "io sono con te".

--- Roma 20 agosto 2017 ---

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Chi pone la sua fiducia nell’uomo è sotto la maledizione. Il suo cuore si è allontanato dal Signore e la sua vita non può che essere una desolazione. Chi confida nel Signore è sotto la benedizione. La sua vita è come un albero piantato presso a rivi d’acqua e in ogni stagione porta frutto.

  • 1 Tessalonicesi 2:1-12 - La motivazione e la metodologia di un ministero efficace - Servire il Signore in modo efficace dovrebbe essere il desiderio di ciascuno di noi. Paolo paragonandosi ad una madre e un padre ci offre un esempio da seguire. Il vero segreto però di un ministero efficace non lo troviamo in Paolo ma nel Vangelo.

    Roma 26 Agosto 2021
    Predicatore Andy Hamilton

  • "Il mio cuore ardeva dentro di me; mentre meditavo, un fuoco s'è acceso; allora la mia lingua ha parlato" (Salmo 39:3)
    Gesù definì Giovanni una "lampada ardente e splendente" per mostrare quanto fu fervente in pietà e santità e "pieno di Spirito Santo fin dal grembo di sua madre" (Luca 1:15, 16). Il suo cuore ardeva d'amore per Gesù.
     
  • Ho meditato a lungo su che tipo di persona dovrebbe essere il servitore se egli fosse davvero qui per Cristo.

    Il servitore è chiamato a un posto solenne; egli deve vivere per Dio prima, e poi agire verso gli uomini. Non è tanto quello che fa, quanto quello che egli è. "Sii di esempio ai credenti, nel parlare, nel comportamento, nell'amore, nella fede, nella purezza" (1 Timoteo 4:12, N.R.). Come una stella nel cielo, egli è qui per Dio.

  • Geremia 17:5-8 - Questo brano ci avverte che confidare (affidarsi, appoggiarsi) nell'essere umano o in sistemi umani ha conseguenze tragiche, mentre confidare in Dio è la strada per una vita benedetta.

    Predicatore: Danny Pasquale
    Roma 25 agosto 2019

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta