Ricchezze spirituali

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Come poveri, eppure arricchendo molti. 2 Corinzi6:10

A me... è stata data questa grazia di annunziare le insondabili ricchezze di Cristo. Efesini 3:8

Quando l'apostolo Paolo parla di sè e dei suoi collaboratori dice che erano poveri, umanamente parlando. E così è stato nel corso del tempo per quasi tutti i servitori del Signore che sono andati per il mondo ad annunciare il Vangelo. "Non avevano nulla" nel mondo, ma potevano dire di possedere ogni cosa.

La conoscenza della grazia di Dio, la posizione di figli, le certezze della fede, la speranza viva, le consolazioni presenti e la gloria futura, sono i tesori che ogni credente possiede. Cosi, quei "poveri" servi del Signore Gesù erano in grado di arricchire molti! Le "ricchezze della grazia" di Dio, le "insondabili ricchezze di Cristo", quando sono accolte e credute rendono immensamente ricco anche il più povero di questo mondo. Che privilegio farle conoscere ad altri!

Pietro e Giovanni, mentre salivano al tempio per la preghiera, trovarono uno zoppo che veniva deposto alla porta del tempio per chiedere l'elemosina (Atti 3:1-11). Cosa potevano dargli? Quel povero certamente sperava di ricevere del denaro, ma loro non avevano ne argento ne oro; però "nel nome di Gesù Cristo" hanno rialzato lo zoppo! E questo si è messo subito a camminare, "saltando e lodando Dio".

Più che la guarigione, la sua vera ricchezza ora stava nella conoscenza del nome di Gesù Cristo, il solo che può guarire per sempre dal male mortale da cui noi tutti esseri umani siamo affetti: il peccato.


IL BUON SEME

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri