Halloween: le origini, i pericoli

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Le origini
Molti pensano che Halloween abbia avuto origine con la festa di Ognissanti, ma ciò non è vero.
Ognissanti, che ha avuto origine nella Chiesa cattolica, veniva inizialmente celebrata a maggio. Nell’anno 834, venne spostata ad ottobre al fine di essere sovrapposta ad un’altra festa, di origine celtica, che aveva luogo l’ultimo giorno di quel mese.
 
Infatti, le origini di Halloween risalgono agli antichi druidi celti di circa duemila anni fa. I celti erano un popolo che occupava un vasto territorio che comprendeva l’attuale Francia e Gran Bretagna e festeggiavano l’anno nuovo proprio il 31 ottobre, dedicando il giorno a Samhain, il principe della morte. I celti credevano che in quel giorno i morti tornassero sulla terra per portare il caos tra i viventi, guidati da Samhain. La festa di Halloween fu istituita proprio per placare questi spiriti. Alcune delle pratiche e dei rituali che si applicavano in questa occasione hanno dato origine a molte tradizioni che ancora oggi fanno parte di Halloween.
 
Il nome di Halloween deriva dall’inglese antico: il 1° novembre, giorno di tutti i santi, è chiamato in inglese All Saints’ Day, e la sera del giorno precedente, cioè la vigilia di tutti i santi, è chiamata All Hallows Eve, abbreviato poi in Halloween......

Qui l'opuscolo in pdf

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Stanotte (era il 31 ottobre 2007) si festeggia Halloween. Ricordo da bambino come tale festa, prettamente americana, era ed è tuttora spunto per film di orrore.

    In questi giorni, e negli ultimi anni, ho notato che questa festa si sta propagando anche in Italia. Mi incuriosiva l'origine ed ho trovato su Wikipedia queste informazioni:

  • Voglio esprimere personalmente e trasmettere, la gran necessità di far capire all'esterno e all'interno della Chiesa, il pericolo che incombe ogni anno e si ripresenta  per halloween il 31 Ottobre.

    La motivazione che ci preme con questo articolo è che faccia da prevenzione per far comprendere alla gente, bambini/e, quanto di "apparentemente" (secondo l'opinione pubblica, riscontratata negli anni passati) nascosto c'è oltre le maschere e i vestiti alla partecipazione della stessa, verso il contesto diabolico halloween.

  • Questo è un periodo di diversioni visto che il sistema del mondo ce lo ha fatto credere in questo modo; ci si presta a gioire, godere di una festa tra amici, partecipare ad una gara di travestimento e l’opportunità di convertirsi in streghe, fantasmi, folletti, che in questa notte bussano alle porte di persone sconosciute e chiedono dolci e frutta, dicendo Trick o Treat (maledizione oppure regalo).
  • 1) E' una festa che non appartiene alla mia cultura e alla mia tradizione che esalta simbologie legate al concetto del male e dell'occultismo: fantasmi, streghe, zombie, scheletri ecc.
    2) Si dice che ai bambini serva perché li aiuta a "superare le loro paure". E invece ben vengano certe paure! La paura a volte può salvarti la vita, perché è quel freno che ti tiene alla larga da cose pericolose e reali!!

    3) Io voglio celebrare la vita e non la morte, la pace e non l'occulto, il bene e non il male, la luce e non l'oscurità.

  • Eva e Matteo stanno a guardare una vetrina. Vi sono esposte delle zucche - con un brutto sorriso sulla faccia.
    Eva si ricorda: "Devo fare un tema su Halloween. Uh, vedi lì quel teschio?" "Ma da i, non è vero! " Matteo rimane impassibile. A Eva però vengono i brividi.
    "Riccardo fa una festa dell'orrore. Ci viene anche tu?"
    "Vedremo. Ora devo andare a casa. Ciao!"

    Halloween riempie le casse. Articoli da scherzo, costumi da vampiro, ragnatele, scheletri ... dovrebbero far divertire ... e fanno paura! Gli affari aumentano ogni anno.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri