Paolo l'apostolo "furbacchione" - Un messaggio d'incoraggiamento per te!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Paolo è a Gerusalemme, tra i suoi fratelli ebrei. Aveva un grande desiderio di testimoniare di Gesù li dove, sotto gli occhi di tutti, aveva perseguitato i discepoli di Cristo.  Tuttavia il persecutore diviene, anche qui a "casa sua", perseguitato. Vediamo cosa escogita per sfuggire alla sofferenza fisica ma, ancor più importante, l'incoraggiamento che riceverà.

Un buon messaggio anche per te fratello, anche per te sorella.
Non mollare con tua moglie, non mollare con tuo marito, non mollare con i tuoi figli, Gesù fa il tifo per te! - da Atti 22:22 ad Atti 23

 

----------------------------
8 febbraio 2015
Giuseppe Martelli

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Non sei stata lasciata sola, nella tua lotta contro le avversità che ti sono piovute addosso il Signore Gesù è al tuo fianco pronto a rialzarti ogni volta che cadi, pronto a consolare il tuo cuore infranto.

Oggi Gesù ti sta dicendo che ti ama e che sa di ogni cosa che tu stai vivendo e ti chiede di fidarti di lui perché non ti ha abbandonato e non ti ha nemmeno dimenticato.

La tua causa gli sta davanti e nel suo tempo giusto ti darà la vittoria benedicendoti grandemente.

"Venite a me, voi tutti che siete travagliati e aggravati, ed io vi darò riposo" - Matteo 11.28

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri