Le immagini possono servire per adorare Dio?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

L`adorazione alle immagini e` molto comune a molte religioni. Cosi è  anche nella pratica cattolica, vediamo cosa dice la catechesi cattolica al riguardo  "Dato che il culto reso ad`un immagine  va alla persona che ne` e` rappresentata e ricade su di essa, lo stesso tipo di culto che aspetta alla persona puo` essere reso all`immagine che la rappresenta.

(New Catholic Encyclopedia,1967. Vol. 7, pag.372 ).

Insegnamento biblico? Assolutamente no!

Apriamo la Bibbia.

- in Levitico 26:1 , CEI  " Non vi farete idoli, ne` vi erigerete immagini scolpite o stelle, ne` permetterete che nel vostro paese vi sia pietra ornata di figure, per prostarvi davanti ad essa; poiche io sono il Signore vostro Dio."  

- II Corinti 6:16, CEI "Quale accordo c`e` tra il tempio di Dio e gi idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente".

- I Giovanni, 5:21 " Figlioletti, guardateve dagli idoli ".

E` necessario usare le immagini come ausilio  per adorare il vero Dio?  

- Giovanni 4;23-24 "I veri adoratori adoreranno il Padre  in spirito e verita; perche` il Padre  cerca tali adoratori. Dio e` spirito, e quelli che lo adorano devono adorarlo in spirito e verita`."  

Certamente chi usa le immagini nell`adorazione a Dio non lo adora in " spirito" perche` non sa` adorare Dio in spirito, ma ha bisogno di qualcosa  che si veda,  con occhi fisici. "Camminiamo  infatti al lume della fede e non della visione. "

Io sono Jahve`: questo e` il  mio nome; non daro` la mia gloria ne` il mio onore agli idoli ".

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Vorrei proporre a tutti, credenti e non, cattolici, ma anche evangelici, e comunque tutto il resto delle persone che si dichiarano cristiane, uno studio, breve, ma importante, che fa riflettere sul reale senso del secondo comandamento rifarito al DIVIETO DI FARSI IMMAGINI, come vedrete, tali immagini non sono riferite solo a pitture o sculture, ma anche alle IMMAGINAZIONI mentali. Da ciò deriva che ci sono molti idolatri nel mondo, non solamente quelli apparenenti a religioni pagane, non solamente "cattolici papisti"... Dio ci guidi in tutta la Sua conocenza e ci benedica.

idolatria delle immagini (mentali)

Ritratto di alex

Questi i dieci comandamenti per la catechesi cattolica versione menemonica

 Ascolta Israele! Io sono il Signore Dio tuo:
  1. Non avrai altro Dio fuori di me.
  2. Non nominare il nome di Dio invano.
  3. Ricordati di santificare le feste.
  4. Onora il padre e la madre.
  5. Non uccidere.
  6. Non commettere adulterio.
  7. Non rubare.
  8. Non dire falsa testimonianza.
  9. Non desiderare la donna d'altri.
  10. Non desiderare la roba d'altri.

Di seguito ciò che è scritto in Esodo 20 e Deuteronomio 5. Si potrà notare come nella versione mnemonica cattolica, la più diffusa, manca completamente il divieto alle immaggini e alla venerazione (adorazione) delle stesse. E che gli ultimi due comandamenti, mnemonici, sono in realtà uno...

Esodo 20

[2] Io sono il Signore, tuo Dio,

[3] non avrai altri dei all'infuori di me.

[4] Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra.

[5] Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai. Perché io, il Signore, sono il tuo Dio, un Dio geloso, che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione, per coloro che mi odiano,
[6] ma che dimostra il suo favore fino a mille generazioni, per quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti.

[7] Non pronunzierai invano il nome del Signore, tuo Dio, perché il Signore non lascerà impunito chi pronuncia il suo nome invano.

[8] Ricordati del giorno di sabato per santificarlo:
[9] sei giorni faticherai e farai ogni tuo lavoro;
[10] ma il settimo giorno è il sabato in onore del Signore, tuo Dio: tu non farai alcun lavoro, né tu, né tuo figlio, né tua figlia, né il tuo schiavo, né la tua schiava, né il tuo bestiame, né il forestiero che dimora presso di te.

[11] Perché in sei giorni il Signore ha fatto il cielo e la terra e il mare e quanto è in essi, ma si è riposato il giorno settimo. Perciò il Signore ha benedetto il giorno di sabato e lo ha dichiarato sacro.

[12] Onora tuo padre e tua madre, perché si prolunghino i tuoi giorni nel paese che ti dà il Signore, tuo Dio.

[13] Non uccidere.

[14] Non commettere adulterio.

[15] Non rubare.

[16] Non pronunciare falsa testimonianza contro il tuo prossimo.

[17] Non desiderare la casa del tuo prossimo.
Non desiderare la moglie del tuo prossimo, né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo.

Deuteronomio 5

[6] Io sono il Signore, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese di Egitto, dalla condizione servile.

[7] Non avere altri dèi di fronte a me.

[8] Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù in cielo, né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra.

[9] Non ti prostrerai davanti a quelle cose e non le servirai. Perché io il Signore tuo Dio sono un Dio geloso, che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione per quanti mi odiano,
[10] ma usa misericordia fino a mille generazioni verso coloro che mi amano e osservano i miei comandamenti.

[11] Non pronunciare invano il nome del Signore tuo Dio perché il Signore non ritiene innocente chi pronuncia il suo nome invano.

[12] Osserva il giorno di sabato per santificarlo, come il Signore Dio tuo ti ha comandato.

[13] Sei giorni faticherai e farai ogni lavoro,
[14] ma il settimo giorno è il sabato per il Signore tuo Dio: non fare lavoro alcuno né tu, né tuo figlio, né tua figlia, né il tuo schiavo, né la tua schiava, né il tuo bue, né il tuo asino, né alcuna delle tue bestie, né il forestiero, che sta entro le tue porte, perché il tuo schiavo e la tua schiava si riposino come te.

[15] Ricordati che sei stato schiavo nel paese d'Egitto e che il Signore tuo Dio ti ha fatto uscire di là con mano potente e braccio teso; perciò il Signore tuo Dio ti ordina di osservare il giorno di sabato.

[16] Onora tuo padre e tua madre, come il Signore Dio tuo ti ha comandato, perché la tua vita sia lunga e tu sii felice nel paese che il Signore tuo Dio ti dà.

[17] Non uccidere.

[18] Non commettere atti impuri.

[19] Non rubare.

[20] Non pronunciare falsa testimonianza contro il tuo prossimo.

[21] Non desiderare la moglie del tuo prossimo. Non desiderare la casa del tuo prossimo, né il suo campo, né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né alcuna delle cose che sono del tuo prossimo.

AI cuori di chi legge l'invito all'analisi e al confronto con ciò con cui si crede, e ciò che è Scritto, Dio benedica tutti quei cuori che si avvicinano alla Sua parola. A Lui la gloria!!!

Ritratto di alex

Cari cattolici che avrete la possibilità di frequentare questo sito, c'è un messaggio che oggi DIo, con la Sua parola, vuole dirvi. E' importante, meditiamola insieme:

Guardate che nessuno faccia di voi sua preda con la filosofia e con vani raggiri secondo la tradizione degli uomini e gli elementi del mondo e non secondo Cristo; perché in lui (Gesù) abita corporalmente tutta la pienezza della Deità; e voi avete tutto pienamente in lui, che è il capo di ogni principato e di ogni potenza;

Colosseisi 2.8

Non abbiamo bisogno di altro, perchè tutto abbiamo il Lui.

Grazie Dio!!!

Ritratto di Christ Eva

Caro Alex questo post è vecchio ma ho notato che comunque il sito è attivissimo ed io ringrazio Dio con tutto il cuore perchè stai facendo un lavoro veramente stupendo con questo strumento. Io ero una cattolica sfegatata. Messa confessione adorazione OGNI GIORNO, Maria Immacolata, immaginette, radio Maria, pellegrinaggi, medagliette, preghiere ovunque... Se il purgatorio esiste (dato che conferma ne abbiamo solo dalle testimonianze delle apparizioni a Maria da Fatima ad oggi a Medjugorie) bè io me LO sono già fatto tutto in questi anni. Eppure Dio non mi ha mai fatto mancare il Suo Amore! Che grande pedagogo il Signore! Mi ha condotta piano piano ben sapendo che non perdo tempo a seguirlo ovunque vada MA GLI RISPONDO SUBITO DI SI'.  Tutto quello che sto comprendendo all'inizio lo rifiutavo ma essendo molto critica con me stessa mi sono lasciata interrogare E SOPRATUTTO ho interrogato LUI il Signore! Lui Dio Padre! Lui Gesu'! E non ha tardato a rispondermi. Grande Dio! Grande Gesu'!  La cosa più difficile, parrà strano a dirsi ma è stato proprio comprendere la gravità del farsi immagini e "amuleti" tutti per altro rivolti a Maria (che amo come Madre di Gesu' )...L'ultima discussione l'ho avuta proprio con due fratelli Evangelici amici di mio papà. La Parola grazie a Dio la conosco abbastanza bene. Ero l'unica a Messa con il Messale per la lettura personale della Parola e ogni giorno la medito e la prego per cui hanno trovato un osso assai duro davanti a loro. Ma da una settimana Gesù mi sta tenendo in "ritiro". Sto in casa e come il profeta Ezechiele mi sento come morta, inebetita... Ma ascolto, leggo CONDIVIDO (guarda se vuoi il mio profilo facebook RISORGO o il mio sito www.arcturiansoul.org/ita). Ho ascoltato un sacco di testimonianze sul tuo stupendo sito e Dio te ne dia merito! Quelle delle due suorine, quelle degli ex preti e seminaristi... E ho Letto di più la Parola, ho smesso di pregare come una schiava con tutte le preghiere che mi obbligavo a dire ogni giorno come una catena pesantissima! Mamma mia cosa non ci lascia fare il Buon Dio tanto ci vuole bene e ha pazienza con noi! Alcune certo le dico ancora ma non me lo sento più un obbligo bensì sento il richiamo nel cuore da parte di Dio e vado in camera mia ... Le immagini e tutto il resto ci metterò un poco ad eliminarle. Cosa ne faccio? regalarle non posso perchè metterei in peccato e in confusione come lo ero io altri fratelli! Alcune cose sono anche benedette...Cosa ne faccio?

So per certo che Dio mi prepara ad essere Sola, sola ma con Lui. Già da tempo mi avvertiva e me L'ha fatto capire. Prima ancora che comprendessi tutte le menzogne del cattolicesimo romano.  Non mi fa paura questo. Non mi fa paura proprio niente se Gesù è con me e so che Lui è con me se io resto nella Sua Parola! Grazie Alex, grazie A DIo!!!!!!!!! 

Sono di Ivrea (To), qui la comunità non è molto accesa, almeno non mi sembra e forse è anche un poco vecchiotta Risata

Sto cercando di contattare le radio che ascolto  E SUL WEB E ALLA RADIO IN AUTO. Purtroppo non ho al momento la possibilità di spostarmi fino a Torino per partecipare alle assemblee (cosa che non ho ancora fatto) ma vorrei mettermi in contatto con qualcuno di preparato che magari mi aiuti a dinamicizzare gli spazi che ci sono qui nella mia zona e FINALMENTE RIPORTARE CRISTO AL CENTRO DELLE NOSTRE VITE E DEL NOSTRO CUORE. Tu puoi aiutarmi? Prega DIo per me Alex! Buon lavoro!

Ritratto di alex

Grazie Eva per questa tua testimonianza, e, sopratutto, grazie al Signore per quello che sta facendo nel tuo cuore.

Hai ragione Gesù è tutto, infatti Paolo scrive:
Per me infatti il vivere è Cristo - Filippesi Cap.1

Mi unisco alle tue preghiere affinchè il SIgnore ora ti dia le risposte che cerchi...
Per quanto riguarda alcune realtà evangeliche che sono nella tua zona ti segnalo:

Chiesa Evangelica "dei Fratelli"Corso Carlo Zuffo, 22Chiaverano10010TO
Chiesa Evangelica "dei Fratelli"via Roma, angolo Via PozzoPiverone10010TO
Chiesa Evangelica "dei Fratelli"via Palestro,19 (2^Cortile,1^P)Ivrea10015TO
Chiesa Evangelica "dei Fratelli"Colomiatti 2Chieri10023TO
Chiesa Evangelica "dei Fratelli"via Galileo Ferraris, 33Settimo Torinese10036TO
Chiesa Cristiana Evangelica C.so Gramsci, 24Torre Pellice10066TO
Chiesa Evangelica "dei Fratelli"via Mantova, 1Collegno10093TO
Chiesa Cristiana EvangelicaVia Negarville, 37Torino10135TO
Chiesa Evangelica "dei Fratelli"via Polonghera, 42 (angolo via Virle)Torino Borgo S. Paolo10138TO
Chiesa cristiana dei fratelli via Aquila, 26/DTorino10144TO
Chiesa Evangelica "dei Fratelli"via Viverone 6Torino10146TO
Chiesa Evangelica "dei Fratelli"via Spontini 34Torino- Barriera di Milano10154TO


Ho risposto alla tua richiesta di amicizia su FB..
Ci aggiorniamo..

Alex

Salmo 100

Ritratto di Christ Eva

Caro Alex
Oggi sono andata a Torino in via Leinì ad incontrare i fratelli di Radio Evangelo Piemonte. Ciò che non condivido è l'imposizione, "passata sottobanco" ma neanche troppo, di un altro battesimo. No, non lo farò. Credo che Cristo mi ha salvata! Come testimonio nella lettera che faccio seguire Cristo mi sta aprendo gli occhi ma non ritengo assolutamente (ed alcuno può convincermene) che tutto ciò che ho vissuto fin'ora sia menzogna. Era forse un modo "sbagliato" di amare il Signore ma so che al Signore non è risultato sgradevole, IL MIO CUORE NON MI RIMPROVERA NULLA. Solo ora il Signore mi sta facendo vedere ( proprio grazie a ciò che ho vissuto prima) come meglio servirlo IN VERITA' nel mio nuovo cammino dietro di Lui, nella Sua PAROLA. Tutta la verità non sta nè di qui nè di là ma SOLO IN CRISTO GESU', LUI STESSO E' VIA VERITA' E VITA!
La Parola stessa attesta l'inutilità di un nuovo battesimo quando dice:

e ancora:

Galati 3,27

poiché quanti siete stati battezzati in Cristo, vi siete rivestiti di Cristo.

1Corinzi 1,13

Cristo è stato forse diviso? Forse Paolo è stato crocifisso per voi, o è nel nome di Paolo che siete stati battezzati?

Atti 11,16

Mi ricordai allora di quella parola del Signore che diceva: Giovanni battezzò con acqua, voi invece sarete battezzati in Spirito Santo.

Atti 10,48

E ordinò che fossero battezzati nel nome di Gesù Cristo.

 

1Corinzi 12,13

E in realtà noi tutti siamo stati battezzati in un solo Spirito per formare un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti ci siamo abbeverati a un solo Spirito.

e ancora:

Galati 3,27

poiché quanti siete stati battezzati in Cristo, vi siete rivestiti di Cristo.

1Corinzi 1,13

Cristo è stato forse diviso? Forse Paolo è stato crocifisso per voi, o è nel nome di Paolo che siete stati battezzati?

Atti 11,16

Mi ricordai allora di quella parola del Signore che diceva: Giovanni battezzò con acqua, voi invece sarete battezzati in Spirito Santo.

Atti 10,48

E ordinò che fossero battezzati nel nome di Gesù Cristo.

Bene credo che il battesimo che ho ricevuto non appartiene alla Chiesa Cattolica MA A CRISTO STESSO che si è servito dell'istituzione fatta dagli uomini per unirmi a Sè UNA VOLTA PER SEMPRE. Un solo Battesimo dunque! non serve rifarlo o farei di Dio un Bugiardo e di me una donna di assai poca FEDE!

Credo piuttosto che Cristo mi ha liberato, credo che in Lui siamo TUTTI FRATELLI poichè tutti ci siamo abbeverati ad un unico Spirito

1Corinzi 12,13

E in realtà noi tutti siamo stati battezzati in un solo Spirito per formare un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti ci siamo abbeverati a un solo Spirito.

Cristo Gesù mi ha liberata non certo perchè passassi dalla padella alla brace. Cristo mi ha liberata, ci ha liberati perchè restassimo liberi!  Ed ora che ho compreso non c'è alcuna potenza umana che può togliermi questa verità dal cuore. Sono morta con Cristo e con Cristo per Cristo e in Cristo vivo; non già per la vanità degli uomini (tu mi intendi)

Galati 5,1

Cristo ci ha liberati perché restassimo liberi; state dunque saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù.

Condivido ora questo messaggio natomi dal cuore in risposta ad una cara sorella proprio questa sera:
Cari amici e non amici io rendo Grazie a Dio perchè oggi mi ha regalato, come sempre perchè Lui è RICCO IN GRAZIA E DONI!, una giornata stupenda!

Mi sta aprendo il cuore, sta facendo cadere le squame dai miei occhi e mi sta facendo vedere!
Ed anche se vedere fa Male, perchè ti unisce al Cuore di Cristo Sofferente in Croce per Amore dell'umanità, tuttavia TORNARE A VEDERE DI NUOVO dona una forza e sopratutto una LIBERTA' che non ha misura, che non ha paragoni e mi fa gridare nel mio cuore OSANNA ALLELUIA A CRISTO SIGNORE.
Egli davvero ci ha liberati da ogni schiavitù di peccato con il Suo Sangue e da ogni fardello imposto e voluto dagli uomini per le loro (e spesso anche per le nostre) vanità.
Ero a Torino oggi, andando e tornando in treno ho letto la Bibbia. Condivido con voi i capitoli che ho letto e la Parola che ho ascoltato dalla Bocca di Dio (non ci rendiamo conto di cosa diciamo quando diciamo "Parola di Dio", basterebbe che credessimo a quello che diciamo per vedere compiersi meraviglie!)
ECCO I RIFERIMENTI CHE VI INVITO A LEGGERE DALLA VOSTRA BIBBIA:
Libro della Sapienza (ANTICO TESTAMENTO) capitoli 11 da versetti 23 a capitolo 12 versetto 1. E poi sempre Sapienza capitolo 13 versetti da 10 a capitolo 15 da versetto 1 a versetto 3 (con particolare attenzione a questi versetti: Sap 12,1 - Sap 14, 12 - Sap 14, 26 - Sap 15, 3) Nella Parola c'è ogni sapienza , c'è ogni ricchezza E' davvero una perla inestimabile! Spero possiate amarLa come sento di amarLa io... ed anche di PIU'!!!

Pace in Cristo a tutti i cuori degli uomini di buona volontà che lo cercano con cuore sincero. Amen Amen Amen Alleluia! Sorriso
Ritratto di alex

12 Il fabbro lima il ferro,
lo mette nel fuoco,
forma l'idolo a colpi di martello
e lo lavora con braccio vigoroso;
soffre perfino la fame e la forza gli vien meno;
non beve acqua e si affatica.
13 Il falegname stende la sua corda,
disegna l'idolo con la matita,
lo lavora con lo scalpello,
lo misura con il compasso,
ne fa una figura umana,
una bella forma d'uomo,

perché abiti una casa.
14 Si tagliano dei cedri,
si prendono degli elci, delle querce,
si fa la scelta fra gli alberi della foresta,
si piantano dei pini
che la pioggia fa crescere.
15 Poi tutto questo serve all'uomo per fare fuoco,
ed egli ne prende per riscaldarsi,
ne accende anche il forno per cuocere il pane;
e ne fa pure un dio e lo adora,
ne scolpisce un'immagine, davanti alla quale si inginocchia.

Isaia 44

Mi sembra che le citazioni bibliche riportate come risposta alla domanda travisino completamente il significato delle "immagini" per la Chiesa cattolica. Far passare un'immagine che rappresenta Gesù, Maria o un santo per un idolo falsa completamente il pensiero della Chiesa Cattolica.

Il vero idolo è l'interpretazione falsata e fuorviante della Scrittura fatta per giustificare le proprie posizioni. Attenzione...

Samuele

Ritratto di Salvezza

 Io credo, caro Samuele ,che come la maggioranza dei cattolici,n on tieni conto l`effetto che l`idolatria puo` avere su chi la pratica.   Le scritture  riportate  e` la Parola di Dio stesso. Come si puo` pensare che vengono travisate da chi adora Dio in Spirito e verita`?

Certo che per la chiesa cattolica l`idolatria  e` parte dell`adorazione che non e` piu` esclusiva a Dio. Dire idolatra  a chi la  crede come"il pensiero della chiesa cattolica "non e` facile da digerire,ma ancora una volta la bibbia lo conferma con parole che non lasciano posto alla falsa adorazione.  L`atteggiamento degli adoratori e` un fattore importante da considerare.Perche` una differenza fondamentale fra " un`immagine "e un " idolo ",e` l`uso che si fa. 

Nella mente dell`adoratore, l`immagine di una persona ha forse piu` valore o importanza di un`altra immagine della stessa persona? In tal caso cio` a cui l`adoratore tiene di piu` e` l`immagine e non la persona.  C`e` gente che affrontano lunghi viaggi per recarsi ad adorare.  Non e` forse all`immagine stessa che vengono attribuiti i miracoli?

Dal libro del canonico Yves Delaporte,a proposito delle immagini di Maria nella cattedrale di Chartres,in Francia ," queste immagini,scolpite,dipinte,o che appaiono sulle vetrate istoriate,non sono ugualmente famose....solo tre sono oggetto di vera adorazione; Nostra Signora della Cripta, Nostra Signora della colonna,e  Nostra Signora della " belle veriere "...

Ma se gli adoratori pensassero principalmente alla persona anziche` all`immagine ,un`immagine dovrebbe valere quanto l`altra.            

Salmi 113 : 8 " Diventino simili ad essi tutti quelli che li fabbricano,e tutti quelli che in loro hanno fiducia."                                         

Questo e` cio` che Dio pensa delle immagini cui viene prestato un culto.  Che siano cattoliche o meno, Dio non le tollera.  ATTENZIONE !!

In Dio Confido

Ritratto di alex

Ciao Samuele...
Ciò di cui parli penso si possa inquadrare nella cosidetta "eresia"

Il "vero Idolo" è tutto ciò che si pone o poniamo al disopra di Dio... il quale è.. geloso!!!

Tuttavia ciò che dici è vero. Nel pensiero nella dottrina cattolica non si vuole istituire idoli, tantomeno nelle immagini. Così nella mente dei teologi  è stata configurata una pratica, che non ha riscontri nella Bibbia, chiamata: venerazione, distinguibile come saprai bene tra dulia, rivolta ai cosidetti santi e iperdulia da rivolgere alla madre di gesù, Maria.

Questa differenzazione evita ai cattolici stessi, obbedienti alla dottrina citata, un'autoanalisi al riguardo.

Però tale differenziazione, adorazione e venerazione, non è biblica e, ritengo, è chiara solo nella mente dei teologi, un cavillo semantico. Ecco che, se pur nelle intezioni della Chiesa Cattolica non vi è la volontà di divulgare l'idolatria nei fatti ciò avviene.

Infatti questa distinzione non biblica e non chiara al "popolo", e forse  non potrebbe essere altrimenti, ha messo al posto del Creatore, nei fatti, nella pratica, nei cuori, la creatura. Affidando ad essa, preghiere, aspirazioni, richieste, ringraziamenti, lode, culto, ovvero, in una parola Adorazione.

Ecco perchè, caro Samule, senza troppi sofismi o articolazioni, si può purtroppo affermare, vedendo ciò che accade, che la pratrca di idolatria è piuttosto comune nella nostra nazione.... certo l'argomento meriterebbe di essere ampliato, cercando di individuare, per crescere alla Statura di Cristo, quali altre forme di idolatria possiamo vivere, pur non riguardando Dio nello specifico, ma che innalziamo al suo posto... alle prossime puntate.... A Dio piacendo..

Un saluto in Cristo Gesù

Fili 2:1 Se dunque v'è qualche incoraggiamento in Cristo, se vi è qualche conforto d'amore, se vi è qualche comunione di Spirito, se vi è qualche tenerezza di affetto e qualche compassione, 2 rendete perfetta la mia gioia, avendo un medesimo pensare, un medesimo amore, essendo di un animo solo e di un unico sentimento. 3 Non fate nulla per spirito di parte o per vanagloria, ma ciascuno, con umiltà, stimi gli altri superiori a se stesso, 4 cercando ciascuno non il proprio interesse, ma anche quello degli altri. 5 Abbiate in voi lo stesso sentimento che è stato anche in Cristo Gesù, 6 il quale, pur essendo in forma di Dio, non considerò l'essere uguale a Dio qualcosa a cui aggrapparsi gelosamente, 7 ma spogliò se stesso, prendendo forma di servo, divenendo simile agli uomini; 8 trovato esteriormente come un uomo, umiliò se stesso, facendosi ubbidiente fino alla morte, e alla morte di croce. 9 Perciò Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni nome, 10 affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra, e sotto terra, 11 e ogni lingua confessi che Gesù Cristo è il Signore, alla gloria di Dio Padre.

1G 2:1 Figlioli miei, vi scrivo queste cose perché non pecchiate; e se qualcuno ha peccato, noi abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo, il giusto. 2 Egli è il sacrificio propiziatorio per i nostri peccati, e non soltanto per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo.

Zaccaria 14
9 Il SIGNORE sarà re di tutta la terra; in quel giorno il SIGNORE sarà l'unico  unico sarà il suo nome.

Ritratto di alex

Concordo pienamente cara Salvezza.
Di certo non mi scandalizza la visione di immagini "cosidette sacre" ma il grande errore che si commette, disciplinato aime nella dottrina cattolica da te citata, è il fatto che si lega il cuore dei semplici, di chi cerca Dio, alle immagini piuttosto che a Dio stesso, creando una sorta di feticismo piuttosto che un legame in "Spirito e verità" come richiesto esplicitamente da Dio.

Non solo, le immagini che l'uomo produce per l'adorazione (i concetti di venerazione, dulia o iperdulia sembrano essere più che altro dei cavilli semantici nella mente dei teologi) rappresentano non solo Dio oppure il Cristo ma tutta una schiera di creature che, pur rispettabili, non possono essere oggetto di culto o di adorazione considerata la Gelosia di Dio e il fatto che solo Cristo è la Via, è morto e risorto per tutti quelli che lo ricevono e ancora è il solo, Cristo, che intercede per i peccatori.

Cercherò di riportare alcuni passi chiave, lasciando parlare la Sua parola piuttosto che la mia, con la preghiera che qualche amico cattolico possa riconsideare la pratica di adorazione della creatura piuttosto che del Creatore, questo per la gloria di Dio!!!


Ecco ciò che pensa Dio di oggetti, quadri, lavori vari che rappresentano cose sacre

Il Signore e gli idoli
(Ez 36:24-30; Gl 2:28-29; At 2:16-18) Za 2:10-11
Is 44:1 «Ora ascolta, Giacobbe, mio servo,
o Israele, che io ho scelto!
2 Così parla il SIGNORE che ti ha fatto,
che ti ha formato fin dal seno materno,
colui che ti soccorre:
"Non temere, Giacobbe mio servo,
o Iesurun che io ho scelto!"
3 Io infatti spanderò le acque sul suolo assetato
e i ruscelli sull'arida terra;
spanderò il mio Spirito sulla tua discendenza
e la mia benedizione sui tuoi rampolli;
4 essi germoglieranno come in mezzo all'erba,
come salici in riva a correnti d'acque.
5 L'uno dirà: "Io sono del SIGNORE",
l'altro si chiamerà Giacobbe,
e un altro scriverà sulla sua mano: "Del SIGNORE",
e si onorerà di portare il nome d'Israele.
Is 43:8-13 (Sl 135:15-18; Is 46:1-8; Gr 10:1-16; 2:26-28)
6 Così parla il SIGNORE, re d'Israele e suo redentore,
il SIGNORE degli eserciti:
"Io sono il primo e sono l'ultimo,
e fuori di me non c'è Dio.
7 Chi, come me, proclama l'avvenire
fin da quando fondai questo popolo antico?
Che egli lo dichiari e me lo provi!
Lo annuncino essi l'avvenire, e quanto avverrà!
8 Non vi spaventate, non temete!
Non te l'ho io annunciato e dichiarato da tempo?
Voi me ne siete testimoni.
C'è forse un Dio fuori di me?
Non c'è altra Rocca; io non ne conosco nessuna"».
9 Quelli che fabbricano immagini scolpite sono tutti vanità;
i loro idoli più cari non giovano a nulla;
i loro testimoni non vedono,
non capiscono nulla,
perché essi siano coperti di vergogna.
10 Chi fabbrica un dio o fonde un'immagine
che non gli serva a nulla?
11 Ecco, tutti quelli che vi lavorano saranno coperti di vergogna,
e gli artefici stessi non sono che uomini!
Si radunino tutti, si presentino!...
Saranno spaventati e coperti di vergogna tutti insieme.
12 Il fabbro lima il ferro,
lo mette nel fuoco,
forma l'idolo a colpi di martello
e lo lavora con braccio vigoroso;
soffre perfino la fame e la forza gli vien meno;
non beve acqua e si affatica.
13 Il falegname stende la sua corda,
disegna l'idolo con la matita,
lo lavora con lo scalpello,
lo misura con il compasso,
ne fa una figura umana,
una bella forma d'uomo,
perché abiti una casa.
14 Si tagliano dei cedri,
si prendono degli elci, delle querce,
si fa la scelta fra gli alberi della foresta,
si piantano dei pini
che la pioggia fa crescere.
15 Poi tutto questo serve all'uomo per fare fuoco,
ed egli ne prende per riscaldarsi,
ne accende anche il forno per cuocere il pane;
e ne fa pure un dio e lo adora,
ne scolpisce un'immagine, davanti alla quale si inginocchia.
16 Ne brucia la metà nel fuoco,
con l'altra metà prepara la carne,
la fa arrostire, e si sazia.
Poi si scalda e dice: «Ah!
mi riscaldo, godo a veder questa fiamma!»
17 Con l'avanzo si fa un dio, il suo idolo,
gli si prostra davanti, lo adora, lo prega
e gli dice: «Salvami,
perché tu sei il mio dio!»
18 Non sanno nulla, non capiscono nulla;
hanno impiastrato loro gli occhi perché non vedano,
e il cuore perché non comprendano.
19 Nessuno rientra in se stesso
e ha conoscimento e intelletto per dire:
«Ne ho bruciato la metà nel fuoco,
sui suoi carboni ho fatto cuocere il pane,
vi ho arrostito la carne che ho mangiata;
con il resto farei un idolo abominevole?
Mi inginocchierei davanti a un pezzo di legno?»
20 Un tal uomo si pasce di cenere,
il suo cuore sviato lo inganna
al punto che non può liberarsene e dire:
«Ciò che stringo nella mia destra non è forse una menzogna?»
Ritorno d'Israele; intervento di Ciro
(Os 14:1-4; Mi 7:18-20)(Is 48:12-16, 20; Ed 1)
21 «Ricòrdati di queste cose, o Giacobbe,
o Israele, perché tu sei mio servo;
io ti ho formato, tu sei il mio servo,
Israele, tu non sarai da me dimenticato.
22 Io ho fatto sparire le tue trasgressioni come una densa nube,
e i tuoi peccati, come una nuvola;
torna a me,
perché io ti ho riscattato».
23 Cantate, o cieli, poiché il SIGNORE ha operato!
Giubilate, o profondità della terra!
Prorompete in grida di gioia, o montagne,
o foreste con tutti gli alberi vostri!
Poiché il SIGNORE ha riscattato Giacobbe
e manifesta la sua gloria in Israele!
24 Così parla il SIGNORE, il tuo redentore,
colui che ti ha formato fin dal seno materno:
Io sono il SIGNORE, che ha fatto tutte le cose;
io solo ho spiegato i cieli,
ho disteso la terra, senza che vi fosse nessuno con me;
25 io rendo vani i presagi degli impostori
e rendo insensati gli indovini;
io faccio indietreggiare i saggi
e muto la loro scienza in follia;
26 io confermo la parola del mio servo
e realizzo le predizioni dei miei messaggeri;
io dico di Gerusalemme: "Essa sarà abitata!"
Delle città di Giuda dico: "Saranno ricostruite
e io ne rialzerò le rovine".
27 Io dico all'abisso: "Fatti asciutto.
Io prosciugherò i tuoi fiumi!"


Ecco ciò che dice Dio sulle immagini sacre

Eso 20:1 Allora Dio pronunciò tutte queste parole:
2 «Io sono il SIGNORE, il tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d'Egitto, dalla casa di schiavitù.
3 Non avere altri dèi oltre a me.
4 Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. 5 Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il SIGNORE, il tuo Dio, sono un Dio geloso; punisco l'iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, 6 e uso bontà, fino alla millesima generazione, verso quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti.

 
Ecco chi bisogna adorare, eclusivamente:
 
Matteo 4
7 Gesù gli rispose: «È altresì scritto: "Non tentare il Signore Dio tuo"».
8 Di nuovo il diavolo lo portò con sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria, dicendogli: 9 «Tutte queste cose ti darò, se tu ti prostri e mi adori». 10 Allora Gesù gli disse: «Vattene, Satana, poiché sta scritto: "Adora il Signore Dio tuo e a lui solo rendi il culto"».

Qui Dio ci dice come vuole essere adorato:
 
Giovanni 4
23 Ma l'ora viene, anzi è già venuta, che i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità; poiché il Padre cerca tali adoratori. 24 Dio è Spirito; e quelli che l'adorano, bisogna che l'adorino in spirito e verità». 25 La donna gli disse: «Io so che il Messia (che è chiamato Cristo) deve venire; quando sarà venuto ci annuncerà ogni cosa». 26 Gesù le disse: «Sono io, io che ti parlo!»

Come poter adorare Dio se è spirito e verità?

Qui la Sua parola ci dice come fare:
Giovanni 3
Gesù e Nicodemo: la nuova nascita
(Mt 18:3; Ga 6:15; 2Co 5:17)(Gv 1:12-13; 1P 1:3, 23) Ez 36:25-27
Gv 3:1 C'era tra i farisei un uomo chiamato Nicodemo, uno dei capi dei Giudei. 2 Egli venne di notte da Gesù, e gli disse: «Rabbì, noi sappiamo che tu sei un dottore venuto da Dio; perché nessuno può fare questi miracoli che tu fai, se Dio non è con lui». 3 Gesù gli rispose: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio». 4 Nicodemo gli disse: «Come può un uomo nascere quando è già vecchio? Può egli entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e nascere?» 5 Gesù rispose: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato d'acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio. 6 Quello che è nato dalla carne, è carne; e quello che è nato dallo Spirito, è spirito. 7 Non ti meravigliare se ti ho detto: "Bisogna che nasciate di nuovo". 8 Il vento soffia dove vuole, e tu ne odi il rumore, ma non sai né da dove viene né dove va; così è di chiunque è nato dallo Spirito». 9 Nicodemo replicò e gli disse: «Come possono avvenire queste cose?» 10 Gesù gli rispose: «Tu sei maestro d'Israele e non sai queste cose? 11 In verità, in verità ti dico che noi parliamo di ciò che sappiamo e testimoniamo di ciò che abbiamo visto; ma voi non ricevete la nostra testimonianza. 12 Se vi ho parlato delle cose terrene e non credete, come crederete se vi parlerò delle cose celesti? 13 Nessuno è salito in cielo, se non colui che è disceso dal cielo: il Figlio dell'uomo.
 
Una parola per i miei amici, parenti o visitatori cattolici
Caro amico cattolico è veramente cosa buona cercare di adorare Dio, di innalzarlo al primo posto. E' onorevole. Il mio invito è di cercare di capire nella parola di Dio come Lui desidera essere adorato. Cosa fare per poter essere alla Sua presenza ed essergli graditi. Leggi la Bibbia troverai la risposta. Non usare commentari o note dottrinali, piuttosto prega chiedendo la saggezza spirituale per capire. Se desideri ricevere una copia cartacea della Bibbia scrivimi te la spedirò gratuitamente. In alternativa puoi leggerla qui:
 
 
Ascoltarla da qui:
 
Oppure utilizzare queato software gratuito:
-------------------
 
Dio ti benedica, benedica la Sua parola che non torna mai indietro senza portare frutto alla Sua gloria. Ricorda che esiste una chiave di lettura non è una religione, ma Cristo, è grazie a Lui che possiamo presentarci puliti davanti a Dio e aprire le nostre bocche per adorarLo. Grazie al Sangue di Gesù che purifica tutti quelli che Lo ricevono, si inginocchiano davanti (spiritualmente) a Lui  confessando la propria esistenza peccaminosa e ringraziandolo per il fatto di aver pulito e di voler pulire tutti quelli che ricevono questo sacrificio e innalzano Cristo al di sopra di ogni cosa. Gesù, la parola fatta carne, il Dio vivente.
Questa è la buona notizia, tutto è compiuto, apriamo la porta a coLui che bussa e ADORIAMO!!!
 

Le scritture riportate e` la Parola di Dio stesso. Come si puo` pensare che vengono travisate da chi adora Dio in Spirito e verita`?

 

Basta vedere cosa ha prodotto la Riforma. L'idea che l'interpretazione della Chiesa fosse da rivedere e lasciata al singolo , ha forse garantito che ognuno non creasse la propria religione? Sin da subito sono emersi i riformatori dei riformatori , calvinisti ecc. La pienezza della Rivelazione è solo

nella Chiesa Cattolica, per quanto sgangherata ci possa apparire.

 

Ritratto di Salvezza

"La pienezza della Rivelazione è solo nella Chiesa Cattolica, per quanto sgangherata ci possa apparire."

Fa riflettere il fatto, caro "ripigliatevi",  che riconosci la chiesa cattolica "sgangherata" per quanto  "possa apparire".
E probabilmente lo è non solo all'apparenza.
Come puoi dire, onestamente a questo punto, che ha la  pienezza  della rivelazione?   

Ti consiglio, se non lo fai,  di documentarti sulla bibbia, sulla la storia  della chiesa cattolica romana.
La storia ci racconta di una chiesa che è sempre stata immischiata nel commercio, nella politica, nel cosiddetto potere temporale.

Lei stessa, quindi, è stata causa  delle divisioni che  ha prodotto  riformatori , calvinisti e tutto il resto.

E` proprio da questa madre chiesa che sono sorte le grandi confusioni, ed eresie.

La bibbia parla di Babilonia la grande, quando vedo la C.C. non ne vedo una di piu` grande!

Capisco che tu diffenda la tua chiesa, il mio consiglio comunque è di documentarti sulla sua storia su cui basi la tua stessa fede. Più di tutto ti invito a leggere la Bibbia perchè grazie alla Sua parola, e con molta umiltà (riconoscendoci quindi peccatori e bisognosi di salvezza, aprendo il cuore a Gesù) all'ora possiamo avere un rapporto personale con Dio e la Sua rivelazione, in Cristo, nei nostri e nel tuo cuore.

In Dio Confido

Cara/o Salvezza,

Il fatto che sia sgangherata è dovuto non tanto alla debolezza umana
dei suoi rappresentanti ma alle correnti di pensiero che le hanno
inferto numerosi strappi alla veste per lungo tempo. Strappi che
il Santo Padre cerca con pazienza di ricucire in questi tempi difficili. E' una Chiesa che ha assorbito e metabolizzato gran parte
della visione di Lutero, ci sono cardinali entusiasti di questo
e non ne fanno mistero. Per questo fa abbastanza sorridere vedere
ancora un certo pathos anti..qualcosa. Di acqua del Reno ne è confluita
in abbondanza nel Tevere. Movimenti che si ispirano a autori protestanti, chiese ridotte ad assemblee di popolo, dove entrando non si capisce più nulla. Però attenzione, per quanto maldestri possano essere i cattolici e i loro rappresentanti, la promessa divina non verrà meno.

Ce lo ha garantito il Signore. Voi che tenete in grande riguardo la
scrittura non potete dimenticarlo. Il vostro slancio nell' evangelizzazione è ammirevole, spesso nemmeno paragonabile alle
spesso stanche istanze cattoliche. Ma perchè privarsi del dono più
grande? La certezza del perdono, la presenza viva del Cristo.
Nessuna attività umana per quanto meritevole può paragonarsi a questo
tesoro che i cattolici per primi spesso dimenticano.

E d'altra parte la visione per cui "tutto ciò che non è
fede è peccato", il cristiano che "deve vivere senza puntelli, senza presidi di sorta". Perchè questo sforzo sovrumano? Ha forse prodotto una società migliore? Ha garantito una chiesa più viva? Se le nostre
sono mezze vuote, nei paesi storicamente protestanti sono già state
trasformate in supermarket. E' tempo di tornare. Non erano favolette quelle

che ci sono state insegnate. Sì, tante volte l'abbiamo credute assurde , faticose, ingombranti. Togliamo questi orpelli inutili, è impossibile per dei

cristiani moderni, adulti... C'era invece una festosità, perfino uno sfarzo che quando non fine a sè stesso , stava a simboleggiare la regalità di Cristo,

la certezza della vittoria sulle nefandezze del mondo nel tempo e nella storia.

Sulle nostre miserie. Invece ora o si è indifferenti o bisogna continuamente

dirsi che facciamo schifo. Non è così!

Adesso perfino il Natale è stato svuotato. Se tutto ciò che non è fede è male,

perchè impegnarsi. Non serve mica la fede per fare opere buone.

Ritratto di alex

Caro "Ripigliatevi" veramente complimenti per questo tuo ulteriore post. Si denota piu' riflessione e trovo dei punti largamente condivisibili.

Certamente, da parte mia, non è accettabile il richiamo di "Santo Padre", presumo ti rivolgessi al Papa, appunto immagginando un uomo. Ritengo che non vi sono supereroi qui nella terra ne in cielo, che non siano... Cristo.

Ritengo, e certamente non solo io, che nel Mondo non si possa costruire qualcosa che lo renda migliore, infatti chi vi regna è il principe delle tenebre. E questo fino al ritono di Cristo.

Certamente nel nostro piccolo Dio ci chiama, ci ha inviato come Suoi testimoni a testimoniare, innanzitutto con la coerenza con cui si professa, che in Cristo abbiamo pienamente e pienamente tutto.

Cio' che possiamo professare, testimoniare, gridare, è che c'è una buona notizia. E questa buona notizia non è in una religione, in un superuomo, in un luogo di culto, ma in Gesu'. L'unico nome che ci è stato dato affinche' possiamo essere salvati. Il punto non è proclamare giusta la riforma, la controriforma, il punto è il nostro rapporto con DIO. 

Non il nostro rapporto con la religione, ma il nostro personale, intimo rapporto con DIO. C'è uno specchio, questo specchio è la Bibbia. Ci parla, ci nutre, ci interrroga su cio' che siamo, su cio' che dovremmo essere.

Sopratutto ci parla di Amore, di un amore che va al di la' della nostra ipocrisia. Lui ha sacrificato Suo Figlio, affinche chiunque crede in Lui non perisce ma sia salvato, ed anche se muore non morirà mai!!!!

ALLELUJA. Questa è la buona notizia, rallegriamoci abbiamo un mezzo, abbiamo una VIA. Dio è sorto per salvarci, andiamo a LUI, riceviamo CRISTO. ...

Veramente il resto diventa molto piccolo, una vanità, inutile....
E benedetta sia ed è benedetta la Chiesa, la SUA CHIESA. Quella cioè fatta da tutti i mattoni che la compongono, da tute le pietre. E queste pietre, come Pietro, sono tutti quelli che hanno ricevuto, accettato Gesu' come salvatore. Queste pietre sono cementate dallo Spirito Santo. Questa Chiesa non è una denominazione, un edificio, una struttura, ma la sposa di Cristo!!!

Ebbene sono convinto che di questa CHIESA fanno parte, cattolici, evangelici, e chissa chi altri (Dio conosce i Suoi), non è importante la denominazione con cui ci si etichetta ma l'appartenere a Dio. Lui conosce i Suoi. E i Suoi sono tutti quelli che hanno ricevuto CRISTO!!!

Ecco cos'è la Sua Chiesa, la Chiesa del SANTO SANTO SANTO PADRE.

Le divisioni, la pretesa di essere nella verità assoluta, le invidie, le intolleranze, l'odio, tutto frutto della carnalità. L'umiltà precede la gloria, ed ancora agli umili è piaciuto rivelare le Sue cose a Dio.... altro che formalismo, ritualità vuota, abitudine, ipocrisia, corruzione, carnalità tipica di ogni realtà religiosa, in maniera piu' o meno accentuata..

In Cristo c'è libertà, in Cristo c'è salvezza. Certo siamo chiamati a vivere in una chiesa (notate la "c" minuscola) poichè se uno cade l'altro lo rialza. Ma anche perchè: "dove due o tre sono riuniti nel mio nome Io sono la!!!! "

GLORIA A DIO. Lui è la dove due o tre sono riuniti nel Suo nome.
Ed all'ora una chiesa deve avere questo primo compito, primo obbiettivo, prima ispirazione, prima di ogni cosa, riunirsi introno a CRISTO. Non ad altri uomini o donne, ma intorno  a CRISTO....

Dio benedica le svariate realtà, che si riuniscano intorno a CRISTO, per condividere Cristo, per essere con Cristo, e non nella teologia, nella dottrina, ma nei cuori, è li che Gesu' vuole scrivere, vuole incidere, vuole operare, per una vita nuova, una vita eterna.

Caro "Ripigliatevi" ha operato Gesu' nel tuo cuore? Lasciaglielo fare, inginocchiati in cameretta, al Suo cospetto,  parlagli del tuo bisogno, delle tue miserie, confessagli i peccati, e invitalo nel tuo cuore. Lui è la, sull'uscio, bussa e aspetta...

GRAZIE DIO PER IL TUO DISEGNO, PER LA TUA GRAZIA, PER IL DONO DI GESU', IMMERITATO. CON I NOSTRI PECCATI LO INCHIODAVAMO. CON LE NOSTRE IPOCRISIE. CON LA NOSTRA RELIGIONE. MA GLORIA A TE NEI SECOLI, PER IL TUO AMORE, LA TUA PAZIENZA E LA TUA MENTE CHE E' AL DI LA DELLA NOSTRA, COSI' PICCOLI, COSI' INUTILI, POLVERE DESTINATA A POLVERE, EPPURE COSI' PREZIOSI DAVANTI AI TUOI OCCHI. GRAZIE PER IL VESTITO NUOVO CHE CI HAI PREPARATO, GRAZIE PERCHE' CI VEDI CON QUELLA NUOVA VESTE, BIANCA, CANDIDA, CI VEDI DAI FORI DI QUELLA CROCE, DI QUELLE MANI.....

GRAZIE PERCHE' TUTTO E' COMPIUTO, PAGATO, NON VI SONO PAROLE, SIGNORE, MA SOLO L'ABBANDONO ALLA TUA VOLONTA'. MI INGINOCCHIO DAVANTI AI TUOI PIEDI, VIENI, REGNA, TORNA,TU SEI DIO BENEDETTO IN ETERNO... amen,

il tuo servo inutile..

https://www.evangelici.info/giustificati-per-fede-salvati-per-fede-santi...

in tutto il nuovo testamento DIO indica piu volte ed in modo chiaro che il suo popolo la sua chiesa sarebbe stata piccola in numero durante questa eta,e spesso perseguitata..il piccolo gregge...giov 15:16--20...paragonata a una sposa VERGINE..cioe fedele alle dottrine apostoliche..simbolicamente essa e un piccolo gregge il quale secondo la profezia di apoc3:8 nel nostro tempo avrebbe avuto solo poca forza...ma a rigor di logica chi e la grande meretrice...potente,ricca..e ubriaca del sangue dei martiri?
Ritratto di alex

Caro "ripigliatevi" sono felice che navighi in questi lidi. Certo sarebbe bello poter dialogare su basi più edificanti. Ovviamente ogni religione ritiene di possedere la "Pienezza della Rivelazione" (che parolona, e quanto è ardito pronunciarla), altrimenti non esisterebbe.

Ma il punto non è la religione o la tradizione, avvolte condannata dallo stesso Gesù, ucciso dai religiosi più in vista e considerati di quel periodo storico, in quella terra.

Il punto è il rapporto personale con Dio. Con Gesù. Quando è morto si è spaccata quella cortina che divideva il luogo santo dal luogo santissimo nel tempio dell'Eterno. Dove poteva entrare solo il sommo sacerdoto una volta l'anno per l'espiazione dei peccati del popolo. Li, alla presenza del Signore.

In Cristo quella separazione, causata dal peccato, non c'è più. Possiamo personalmente mostrarci a Lui, senza intermediari poichè in Cristo abbiamo tutto ciò che ci serve. Lode a Dio per il Suo piano di salvezza....

Poi il radunarsi l'incontrarsi, le chiese, LA CHIESA (cioè tutti quelli che hanno accettato Gesù e che sono Suoi) è inevitabile e giusto che vi siano. Il peccato, le divisioni sono frutto della carnalità.... insomma il discorso si allungherebbe molto.... il mio invito, ma quello di Gesù, è di guardare non alla religione ma a Cristo Salvatore, ti benedica LUI IL SIGNORE!!!.

 ps nel mondo cattolico esistono realtà fra di loro anche molto diverse per visione e compiti, questo non vuol essere un paragone, ma.... così, tanto per ... "condividere" :-)

Ritratto di Salvezza

 

 '" Il punto è il rapporto personale con Dio. Con Gesù. Quando è morto si è spaccata quella cortina che divideva il luogo santo dal luogo santissimo nel tempio dell'Eterno. Dove poteva entrare solo il sommo sacerdoto una volta l'anno per l'espiazione dei peccati del popolo. Li, alla presenza del Signore."

Caro Alex,questo l`ho trovato da sempre un punto vitale non dificile da capire,eppure.. proprio perche` la maggioranza dei cattolici non legge la Bibbia.... che questa informazione cosi` importante non e` notata  nella loro chiesa.  Infatti sopra l`altare hanno il Tabernacolo,che quando viene aperto due piccole coltri danno l`accesso al Santo e Santissimo.  Mi domando quanti hanno mai pensato al significato di quel gesto che il prete formula sempre nel tirar fuori il calice con le ostie per la comunione. Gesu` chiuso a chiave dentro  in una piccola cella,che certamente non lascia pensare alla sua disponibilita` di chi lo cerca.  Ma non e` cosi` per la CC perche` ancora rimurginano il passato lasciando dietro se` la cosa  piu` importante del cristiano credente " la vita di Gesu` per noi. "

"  In Cristo quella separazione, causata dal peccato, non c'è più. Possiamo personalmente mostrarci a Lui, senza intermediari poichè in Cristo abbiamo tutto ciò che ci serve. Lode a Dio per il Suo piano di salvezza...."

Amen

Saluti cristiani salvezza

In Dio Confido

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri