La riconciliazione: grigia solidarietà o un obiettivo più sublime?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Così Paolo, in Romani 5:10-11, dopo aver detto: "Siamo stati riconciliati", prosegue con le parole: "Non solo, ma ci gloriamo anche in Dio per mezzo del nostro Signore Gesù Cristo, mediante il quale abbiamo ora ottenuto la riconciliazione". L'obiettivo di questa riconciliazione non è una semplice, grigia solidarietà, ma è che noi "ci gloriamo in Dio per mezzo del nostro Signore Gesù Cristo".
Il punto focale della riconciliazione è Dio.

Gioire della riconciliazione è gioire in Dio. QUando dunque predichiamo il vangelo della riconciliazione, al centro non deve esserci solo la rimozione dell'inimicizia, ma l'irruzione della gioia di Dio. La contemplazione e il godimento di un Dio riconciliato è il bene supremo della buona notizia dfi Gesù Cristo.

Dal libro di John Piper: Dio è il vangelo

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri