Giovanni 18 - L’Iddio eterno depone volontariamente la Sua vita per te. E tu, chi stai cercando?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Giovanni 18 1-11 - È dunque giunta l’ora X, quell’ora da Gesù ben nota fin dall’inizio del suo ministero. Gesù dimostra la realtà di quanto da Lui asserito: il fatto che fosse lui, volontariamente, a deporre la sua vita. Infatti, malgrado i sacerdoti avessero strategicamente architettato la sua cattura, con l’ausilio della delazione di Giuda, è Gesù che va incontro alle guardie consegnandosi a loro. Gesù aveva anche dichiarato la sua divinità. Qui lo dimostra facendoli cadere a terra col solo dichiarare il Suo Nome. Aveva prima detto che avrebbe protetto i suoi discepoli, e così fa. Aveva dichiarato la sua missione di compiere la volontà del Padre, e qui si disponen a bere quel calice amaro senza reagire, pur avendo dimostrato di poterlo evitare col solo aprire della sua bocca.
In tutto questo, Gesù pone oggi anche a noi quella stessa domanda: “Chi cercate?”. Chi stai cercando, un uomo dal nome “Gesù Nazareno”, da scovare con le tue torce e piegare al tuo volere con le tue armi, oppure stai cercando l’Iddio eterno che ha rinunciato alla sua gloria per te e che ha ricevuto un Nome che sta al di sopra di ogni altro Nome?

Roma 20 gennaio 2018
Nicola Berretta

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta