Filippesi - note

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Autore: l’apostolo Paolo
Data di composizione: prob. 62 d.C., da Roma, dal carcere.
Parola chiave: gioia.
Messaggio centrale: “vivere la vita cristiana”.

Altri temi importanti:

  1. La gioia nel Signore in ogni circostanza.
  2. La comunione fraterna vera e profonda.
  3. Il progresso del vangelo come obiettivo della nostra lotta.

La vita cristiana:
1:21 Per me il vivere è Cristo.
1:29 Non soltanto credere in Cristo ma anche soffrire per Lui.
2:3 Stimare altrui più di se stesso.
2:15 Tenere alta la Parola della vita.
3:1 Rallegratevi nel Signore.
3:20 La nostra cittadinanza è nei cieli.
3:5-8 Mansuetudine, preghiera, tutto...
3:19 Conclusione.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • La chiesa di Filippi fu la prima fondazione di Paolo sul continente europeo, avvenuta durante il suo secondo grande viaggio apostolico, verso l’anno 50-51 d.C....

    Fonte:  

    Meditazione sulla lettera di Paolo ai filippesi di Andrea BELLI.

    Tratto, con permesso, dal suo sito web:  http://salvezzapergrazia.wikispaces.com

  • Autore: l’apostolo Paolo.
    Data di composizione: prob. 65 d.C.
    Versetto centrale e scopo: “Affinchè tu sappia come bisogna comportarsi nella casa di Dio, che è la chiesa dell’Iddio vivente, colonna e base della verità” (3:15).

    Termini caratteristici:

    • “Dio nostro Salvatore”
    • “pietà”
    • “sana dottrina”
    • “uomo di Dio”

    Note varie:

  • Lettera agli Ebrei - Conferenza di Rinaldo Diprose c/o l'Istituto Biblico Evangelico Italiano - IBEI- con la chiesa di Palombara Sabina (RM) 2014

  • Autore: sconosciuto. Secondo il Talmud, probabilmente qualcuno vissuto prima di Mosè. Secondo altri potrebbe essere una traduzione dall’aramaico realizzata da Mosè.Questo spiegherebbe il fatto che il libro fu accettato dagli Ebrei e inserito nel Canone e le espressioni e i termini di origine aramaica presenti nel testo.

  • .... Dal punto di vista squisitamente linguistico, è mia opinione che la prima epistola di Giovanni rappresenti un fenomeno unico nel suo genere. E' noto, infatti, il limitato numero dei vocaboli utilizzati in questa porzione della Sacra Scrittura - circa mille.
    Ciò rende ancora più  stupefacente l'incredibile profondità delle Verità che l'apostolo riesce a dipingere con tale  immediatezza e semplicità....

    In allegato il commentario

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri