Come lo spiego a mio figlio?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Per quanto cerchiamo di proteggere i nostri bambini, anche loro
inevitabilmente sperimenteranno la sofferenza.
Potrebbe trattarsi di una sofferenza fisica (malattie, dolori) o dell'anima (amicizie, un brutto voto a scuola, ecc.).

Dobbiamo prendere sul serio le sofferenze dei bimbi e non passarci sopra anche se ai nostri occhi possono sembrare piccolezze. Si dice
bambini piccoli, problemi piccoli, ma non sarà che i nostri problemi che ci sembrano tanto grandi sono piccoli agli occhi di Dio? Egli ci prende sul serio, facciamo altresì con i nostri figli.
Contemporaneamente possiamo cercare di far capire al bambino che ciò che ora vede come un problema insormontabile forse non è così grave come sembra e che sicuramente potrà essere risolto.
In futuro guardando indietro probabilmente potrà riderci sopra.
Spiega al tuo bambino che:

  •  Dio ha progettato un mondo bellissimo e perfetto senza male. La sofferenza esiste come risultato del peccato (racconta la storia di
  • Adamo ed Eva nel giardino di Eden).
  • Gesù capisce i suoi sentimenti.
  • Gesù è con lui anche in mezzo alla sofferenza.
  • Può mettere la sua fiducia in Dio che gli darà la forza per sopportare la sofferenza.
  • Il Signore vuole il suo bene!

Concludendo, sia nella sofferenza fisica sia in quella interiore è importante che si rivolga a Dio! Nella Bibbia troviamo molti esempi di come le persone hanno superato la prova.
(Ebrei 11)

UEB
Unione per l'evangelizzazione dei bambini

AllegatoDimensione
PDF icon come_lo_dico_a_mio_figlio.pdf4.82 MB

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta