Atti 5 - Anania e Saffira - cristianesimo e ipocrisia

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Predicazione audio tratto dal capitolo 5 (versetti 1/11) degli Atti degli Apostoli. Significativo evento che parla chiaramente sul pensiero di Dio in merito alle bugie, all'ipocrisia di quanti si definiscono: cristiani.
 

Leggi qui, dalla Bibbia, la storia della nascita della Chiesa
_______________
 
 
Ma un uomo di nome Anania, con Saffira sua moglie, vendette una proprietà, e tenne per sé parte del prezzo, essendone consapevole anche la moglie; e, un'altra parte, la consegnò, deponendola ai piedi degli apostoli.
Ma Pietro disse: «Anania, perché Satana ha così riempito il tuo cuore da farti mentire allo Spirito Santo e trattenere parte del prezzo del podere?
Se questo non si vendeva, non restava tuo? E una volta venduto, il ricavato non era a tua disposizione? Perché ti sei messo in cuore questa cosa? Tu non hai mentito agli uomini ma a Dio».
Anania, udendo queste parole, cadde e spirò. E un gran timore prese tutti quelli che udirono queste cose.
I giovani, alzatisi, ne avvolsero il corpo e, portatolo fuori, lo seppellirono.

Circa tre ore dopo, sua moglie, non sapendo ciò che era accaduto, entrò. E Pietro, rivolgendosi a lei: «Dimmi», le disse, «avete venduto il podere per tanto?» Ed ella rispose: «Sì, per tanto».
Allora Pietro le disse: «Perché vi siete accordati a tentare lo Spirito del Signore? Ecco, i piedi di quelli che hanno seppellito tuo marito sono alla porta e porteranno via anche te».
Ed ella in quell'istante cadde ai suoi piedi e spirò. I giovani, entrati, la trovarono morta; e, portatala via, la seppellirono accanto a suo marito.
Allora un gran timore venne su tutta la chiesa e su tutti quelli che udivano queste cose.

Atti capitolo 5

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • L'audio comincia dal minuto 3
    Leggi qui, dalla Bibbia, la storia della nascita della Chiesa
    _______________
     
    Rinaldo Diprose
    09 febbraio 2014
  • file pps

    Essere un vero cristiano dipende da una relazione, una relazione personale con l'unico Dio - vero e vivente.

    Non si tratta di rispettare leggi e regolamenti, conformarsi a riti e tradizioni, e neanche di andare in chiesa.


    Diventare un vero cristiano significa entrare in quella relazione....

  • Oggi mi ha ben colpito la lucidità e chiarezza di un post di Lorenzo Tosa che riporto integralmente appena sotto alcune mie considerazioni dal valore di 50 cents. E' da qualche giorno che riflettevo di come sia diventato inutile impegnarsi in processi di Fact-checking. Ovvero quel processo che vorrebbe smascherare con dati, verifiche, logica, la validità di una notizia.

    Sembra che se qualcuno vuole credere ad una bugia continuerà a farlo, anche davanti alla dimostrazione del contrario.

  • Atti 3:1-11 - I miracoli nella Bibbia sono scientificamente spiegabili? E qual'è la loro funzione?

  • Paolo è a Gerusalemme, tra i suoi fratelli ebrei. Aveva un grande desiderio di testimoniare di Gesù li dove, sotto gli occhi di tutti, aveva perseguitato i discepoli di Cristo.  Tuttavia il persecutore diviene, anche qui a "casa sua", perseguitato. Vediamo cosa escogita per sfuggire alla sofferenza fisica ma, ancor più importante, l'incoraggiamento che riceverà.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri