Allentare la presa

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Padre, permettimi di essere debole perchè possa lasciare la presa su tutto ciò che è temporale: la mia vita, la mia reputazione, i miei beni. O SIgnore, fa che si allenti la tensione della mia mano.

Anzi, o Padre, fammi anche perdere il gusto di accarezzare queste cose. Quante volte ho abbandonato la presa per conservare però quello che amavo, limitandolo a una brama innocente, la carezza dell'immaginazione.

Apri piuttosto la mia mano perchè riceva i chiodi del Calvario, come fu aperta quella di Cristo, affinchè, lasciando ogni cosa, possa essere liberato, sciolto da tutto quello che ora mi lega.

Per Cristo perfino il cielo e l'uguaglianza con Dio non furono cose a cui tenersi aggrappato. Lascia duqnue che io nello stesso mono allenti la presa.

dal diario di Jim Elliot

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta