Uomo, che fai?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Nell'esistenza umana c'e' chi mette l'io davanti a tutto, c'e' chi "insegna" ma non impara. Nel vissuto dell'uomo vi sono, poi, situazioni che impongono e determinano un cambiamento di rotta. Una rotta dove il Signore e' la Luce, la sola luce. Dove il conforto umano non può confortare.

L'"lo" cerca la sua ragione, ma è in Dio che si ha la visione, la passione, l'amore. Accade che qualcono si possa offendere per aver messo il "dito" troppo a fondo dove l'io ha fortezza e l'lillusiione della certezza.

L'Uomo non puo' andare in quel punto nascosto dell'Uomo, solo Dio puo' andare e buttare giu' fortezze, montagne. Chi parla ha accolto ma c'e' chi parla e non accoglie e si offende....allora che serve parlare...che serve fare proprio?

....Il mondo e' "vittima" di chi parla bene e razzola come dice la propria mente....
E' questo che il Signore chiede? Sto imparando ad agire e poi, semmai, a parlare.

.....e tu che fai?

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Ciao Sole44, interessante questo tuo intervento, per certi versi.. poetico.
Mi ricorda quel famoso e triste momento che dovrà avverrarsi ed anticipato dal Signore Gesù in questi termini: «Non chiunque mi dice: Signore, Signore! entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Molti mi diranno in quel giorno: "Signore, Signore, non abbiamo noi profetizzato in nome tuo e in nome tuo cacciato demòni e fatto in nome tuo molte opere potenti?" Allora dichiarerò loro: "Io non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, malfattori!" Mt 7.22

Veramente la Sua parola parla al cuore, all'intimo dell'Uomo. Possiamo ingannare, forse ingannarci, ma davanti a Lui tutto sarà chiaro, alla luce del sole. Che tristezza per quanti si sentiranno dire "non ti conosco". Ed è interessante evidenziare che qui Gesù non parla a miscredenti ma invece a quanti si definisco tali, non solo, che nel Suo nome hanno compiuto grandi opere... eppure è conoscere Dio, nell'intimo, personalmente, la via della Salvezza....

Meravigliosi insegnamenti che, innazitutto, devono parlare al nostro cuore piuttosto che utilizzarli per misurare gli altri cuori...

Un abbraccio nel Signore Gesù.
alex

Potrebbe interessarti..

  • "Dio il SIGNORE formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente." Genesi 2.7

    qui in pdf

  • Un soffio che presto passa...

  • Nessuno di noi può dire di non essere un po' curioso; almeno un pochino lo siamo tutti! E' stato questo senso di conoscere l'ignoto che spinse i primi uomini ad affrontare lunghi viaggi per vedere cosa ci fosse al di là delle montagne....
     
  • Impossibile scorrere un quotidiano qualsiasi d'un qualsiasi giorno, senza trovarvi ad ogni riga i segni della più spaventosa perversità umana, insieme alle più sorprendenti vanterie di probità, bontà, carità, e alle più sfrontate affermazioni di civiltà e di progresso.

    Ogni giornale non è altro che un tessuto di orrori. Guerre, delitti, furti, impudicizie, torture, delitti dei principi, delitti delle nazioni, delitti dell'individuo, un'ebbrezza di universale atrocità.....
  • Genesi 1:26 Poi Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, conforme alla nostra somiglianza, e abbia dominio sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutta la terra e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».

    Genesi 2:7 Dio il SIGNORE formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente.

    fonte: Grafica Cristiana

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri