Una vera fede

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
E' necessario ed utile verificare la propria fede, per non ingannarci,, per non essere ingannati e per non ingannare.
Riepiloghiamo, velocemente, come pervennero circa 3.000 persone alla salvezza. Questo percorso è obbligato, forse in tempi diversi ma se non imbocchiamo la strada giusto ad ognuno dei bivi che ricorderemo qui sotto, ci inganniamo.

------------------------
Udire:
"Udite queste cose..."
Innanzitutto è necessario udire la Parola, il messaggio del vangelo. Certamente si può udire in molti modi, leggendo, ascoltando, etc.

Essere compunti

"... essi furono compunti nel cuore.."
Ciò che abbiamo udito deve provocare in noi un qualcosa, deve pungerci, darci fastidio in qualche modo, perchè ci mette davanti una realtà scomoda. Il nostro peccato!

Essere disposti a cambiare rinunciando a se stessi
"... e dissero a Pietro e agli altri apostoli 'fratelli che dobbiamo fare?'..."
Rendersi conto, quindi, di aver bisogno di Lui, per scampare l'Ira, per trovare amore, per abbracciare il Suo perdono

Ravvedersi:
"... Ravvedetevi e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo per il perdono dei peccati..."
Abbandonare il peccato, cambiare gli obbiettivi, invertire la marcia.

La conseguenza:

"... e voi riceverete il dono dello Spirito Santo.."

Atti 2
--------------------

Per giungere ad essere figli di Dio è necessario che, ad ogni bivio presentato qui sopra, si imbocchi la strada giusta.
Si può prendere una strada ma non completare il percorso, si resta in una falsa fede.

Per esempio si può ascoltare, e basta (Giacomo 1.22)
Si può essere compunti, ma non cambiare la propria vita
Si può chiedere cosa fare, e non farlo...

Fratelli, proviamo la nostra fede! 2° Corinzi 13.5

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Ascolta qui la meditazione in mp3:
- I passi della salvezza

Potrebbe interessarti..

  • Ricevo e pubblico con il suo permesso e molto piacere lo studio del fratello Giuseppe Martelli dell'assemblea di Finocchio (RM).

    ----------

  • Fortificati in ogni cosa dalla sua gloriosa potenza, per essere sempre pazienti. (Colossesi 1:11) Quando dovrai attraversare le acque, io sarò con te... quando camminerai nel fuoco, non ne sarai bruciato, e la fiamma non ti consumerà. (Isaia 43:2)
     
    LA NOSTRA FEDE: UN ACCIAIO TEMPRATO
  • Nella Parola di Dio mi viene detto di credere, ma in cosa devo credere? Mi viene detto di cercare, ma cosa devo cercare? Qual è l'oggetto della mia speranza, della mia fiducia e del mio credere?
     
    La risposta è semplice: l'oggetto della fede, per ogni peccatore, è Gesù Cristo. Tanti commettono l'errore di pensare che devono credere in Dio Padre, invece questa è la conseguenza della fede in Cristo.
  •  

    Sabato 14 febbraio 2015, alle ore 16.00, si è tenuta a Roma una tavola rotonda sul tema “Fede e coscienza civile. ‘Non prego che tu li tolga dal mondo’”, organizzata dalla chiesa cristiana avventista del settimo giorno di Lungotevere, in collaborazione con il dipartimento Affari Pubblici e Libertà religiosa dell’Unione avventista italiana.

  • La grazia di Dio, salvifica per tutti gli uomini, si è manifestata. Tito 2:11
    Tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio, ma sono giustificati gratuitamente per la sua grazia, in virtù della redenzione realizzata da Cristo Gesù. Romani 3:23,24

    (Luca 15:11, 32)

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri