Taglia la legna

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Quando manca la legna, il fuoco si spegne; e quando non c'è maldicente cessano le contese... (Proverbi 26:20)
 
Henry Ford, si quello delle automobili, dichiarò: "Chi taglia la propria legna si riscalda due volte".
L'uomo che taglia la propria legna, non solo apprezza quel caldo che viene dai tronchi nel camino ma riceve il caldo proveniente dal prorpio sforzo fisico.
Se vogliamo godere le benedizioni del fuoco dello Spirito di Dio, niente è migliore che "tagliare la propria legna".
Andare al culto, ascoltare un sermone dal predicatore che Dio ha stabilito li per alimentare i cuori, presenziare ad una vera e bella lode, edificare i nostri cuori con la presenza del Signore è bello, però stiamo usufruendo del caldo che viene dalla legna di altri.
Quando vogliamo cercare noi stessi cercando tutto quello che ci offre la Parola, stando in comunione con Dio allora siamo disposti a tagliare la nostra legna. Non solo ci sediamo a sentire canzoni, ma noi stessi lodiamo, riscaldando doppiamente la nostra vita con l'amore di Dio.
Ed allora, con i nostri cuori più che scaldati per la fiamma del potere di Dio, usciamo a proclamare le buone notizie di salvezza.
Se vuoi che il tuo cuore e la tua anima stiano sempre ardendo di giia e felicità davanti a Dio...
Tagli la tua legna!
 
Pensiero tratto dal calendario più che vincitori..
 
Aggiungerei che quando i nostri sforzi da "boscaiolo" sono adempiuti  guardando il Signore piuttosto che i fratelli e le sorelle, togliamo potenziale legna all'incendio delle contese, delle invidie, delle gelosie e delle sterili critiche. Strumenti molto utili nelle mani del nemico... e la deponiamo nel focolare che scalda noi e chi ci è vicino.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

A forza di tagliare la mia legna ho fatto i calli alle ginocchia, ma oggi posso riscaldarmi con fiducia grazie al tanto lavoro. Non perdiamo mai l'abitudine di pregare, sarà perchè ne ho bisogno in modo particolare, ma io prego almeno tre volte al giorno e mi sento manchevole, figurati chi non ha per niente questa abitudine. Pur troppo siamo in un periodo di apostasia, parecchi vengono meno per motivi futili e si danno al mondo, ma non sanno che sono di Dio , lui li ha riscattati a caro prezzo, prima o poi torneranno a lui e le ginocchia se le frantumeranno.

Preghiamo per le pecore smarrite del gregge di Dio.

 

Potrebbe interessarti..

  • Giuseppe Martelli è uno degli anziani della Chiesa Cristiana Evangelici Assemblea dei fratelli di Finocchio (Roma).

    questo il contatto:
    Via Cassaro 80-84
    - B.ta Finocchio - Roma 00132
    Contatto: gm1964|chiocciolina|fastwebnet.it

  • L'accusatore dei fratelli e le sue critiche hanno distrutto più chiese di quanto lo abbiano fatto l'immoralità e gli scandali finanziari messi assieme. Nella nostra società l'influenza della critica è talmente estesa da venire persino innalzata al rango di virtù. Ma il Signore ha promesso che nella Sua casa le accuse reciproche saranno sostituite da preghiere, e la critica dall'amore che copre una moltitudine di peccati.
  • Utili raccomandazioni per tutti quando si tratta di parlare di ogni argomento e su ogni persona, si anche politici, religioni, calciatori, colleghi, fratelli, etc..
    --------------------------------------------------
    •   Sto per dire male di qualcuno?
    •   Ciò che dico è inutile?
    •   Sto per dire una cosa vera?
    •   Ne ho
  • Il chiaro insegnamento della Scrittura, dei Proverbi in particolare

    Quella del pettegolezzo è diventata una triste abitudine anche in mezzo ai figli di Dio. Cosa penseremmo se qualcuno ci dicesse che fare della maldicenza o della calunnia è altrettanto grave quanto bestemmiare, rubare o tradire il proprio coniuge? E cosa dovremmo fare se fosse chiaro che questo "qualcuno" è Dio?

  • Capita di ascoltare, in maniera diretta o indiretta, delle considerazioni negative sul proprio conto, questo certamente indispettisce e incattivisce. Penso che a tutti è capitato di vivere una simile situazione che, oltre ad offendere può anche scoraggiare. All'ora è molto interessante ciò che dice la Bibbia al riguardo.

    Vi sono vari insegnamenti e riferimenti sul tema ma ne voglio segnalare uno in particolare, riletto e medidato ieri pomeriggio nella corriera che mi riportava dal lavoro a casa (tratto Anagnina > Borgata Finocchio).

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri