I mormorii, un cancro nelle chiese

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Giuseppe Martelli è uno degli anziani della Chiesa Cristiana Evangelici Assemblea dei fratelli di Finocchio (Roma).

questo il contatto:
Via Cassaro 80-84
- B.ta Finocchio - Roma 00132
Contatto: gm1964|chiocciolina|fastwebnet.it

AllegatoDimensione
PDF icon Mormorii.pdf80.36 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Il chiaro insegnamento della Scrittura, dei Proverbi in particolare

    Quella del pettegolezzo è diventata una triste abitudine anche in mezzo ai figli di Dio. Cosa penseremmo se qualcuno ci dicesse che fare della maldicenza o della calunnia è altrettanto grave quanto bestemmiare, rubare o tradire il proprio coniuge? E cosa dovremmo fare se fosse chiaro che questo "qualcuno" è Dio?

  • Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa, e insanabilmente maligno; chi potrà conoscerlo? «Io, il SIGNORE, che investigo il cuore, che metto alla prova le reni, per retribuire ciascuno secondo le sue vie, secondo il frutto delle sue azioni». Geremia 17

  • Mosè sul monte Sinai ricevette da Dio la Legge e dei precetti morali fra i quali: "Non spargere alcuna voce calunniosa..." (Esodo 23:1).
     La calunnia, "falsa accusa che si muove a qualcuno, pur sapendolo innocente, per danneggiarlo" è diffamazione, maldicenza.
     
    La Bibbia ci insegna che chi condanna l'innocente e chi assolve il colpevole è disapprovato e giudicato da Dio (Proverbi 17:15).
  • Nella Parola di Dio, Paolo ci dice: "Non fate nulla per ambizione personale né per vanagloria".

  • Non mormorare, servi!
    G.N. Artini

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri