Maldicenza? No, grazie!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Maldicenza:
Pratica, in abominio al Signore, che consta in una bocca che parla ed un orecchio che ascolta. Ebbene è necessario considerare, per debellare questo peccato dalla nostra vita, non tanto chi pronuncia maldicenza, piuttosto quanto questa ci è gradita!

Le parole del maldicente sono come bocconcini prelibati, e scendono fino nell'intimo delle viscere - Proverbi 26.22 e 18.8

Appena questo bocconcino ci è presentato, e ora comprendiamo com'è piacevole per ognuno, nessuno escluso, possiamo, però, dire: "no grazie!".

Aiuteremo noi stessi, e il fratello o la sorella che ha cucinato il "prelibato" piatto. E, questo aiuto, potrà esserci ricambiato nelle prossime occasioni.

Ecco una dieta efficace contro.... una moltitudine di peccati.
 
Nella pratica si può:
- Affrontare direttamente la questione, sottolineando il pericolo in cui si sta scadendo;
- Cambiare discorso, evidenziano, in tal modo, la necessità di non continuare in quel terreno sdrucciolevole;
- Etc..

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Giuseppe Martelli è uno degli anziani della Chiesa Cristiana Evangelici Assemblea dei fratelli di Finocchio (Roma).

    questo il contatto:
    Via Cassaro 80-84
    - B.ta Finocchio - Roma 00132
    Contatto: gm1964|chiocciolina|fastwebnet.it

  • Mosè sul monte Sinai ricevette da Dio la Legge e dei precetti morali fra i quali: "Non spargere alcuna voce calunniosa..." (Esodo 23:1).
     La calunnia, "falsa accusa che si muove a qualcuno, pur sapendolo innocente, per danneggiarlo" è diffamazione, maldicenza.
     
    La Bibbia ci insegna che chi condanna l'innocente e chi assolve il colpevole è disapprovato e giudicato da Dio (Proverbi 17:15).
  • Utili raccomandazioni per tutti quando si tratta di parlare di ogni argomento e su ogni persona, si anche politici, religioni, calciatori, colleghi, fratelli, etc..
    --------------------------------------------------
    •   Sto per dire male di qualcuno?
    •   Ciò che dico è inutile?
    •   Sto per dire una cosa vera?
    •   Ne ho
  • Il chiaro insegnamento della Scrittura, dei Proverbi in particolare

    Quella del pettegolezzo è diventata una triste abitudine anche in mezzo ai figli di Dio. Cosa penseremmo se qualcuno ci dicesse che fare della maldicenza o della calunnia è altrettanto grave quanto bestemmiare, rubare o tradire il proprio coniuge? E cosa dovremmo fare se fosse chiaro che questo "qualcuno" è Dio?

  • L'accusatore dei fratelli e le sue critiche hanno distrutto più chiese di quanto lo abbiano fatto l'immoralità e gli scandali finanziari messi assieme. Nella nostra società l'influenza della critica è talmente estesa da venire persino innalzata al rango di virtù. Ma il Signore ha promesso che nella Sua casa le accuse reciproche saranno sostituite da preghiere, e la critica dall'amore che copre una moltitudine di peccati.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri