S.P. Clarenza (CT) 1 Settembre 2018 “Giornata contro la droga” (Evento solidale Chiesa Apostolica in Italia)

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Riceviamo e volentieri condividiamo - IBERI SI! - S.P. Clarenza (CT) 1 Settembre 2018 “Giornata contro la droga” (Evento solidale Chiesa Apostolica in Italia). S. Pietro Clarenza (Catania) – Primo evento idale a sfondo evangelistico, della Chiesa Evangelica Apostolica di Mascalucia (Catania) per dire No alla droga e per la prevenzione dei giovani verso le assunzioni di stupefacenti, quale piaga di molte famiglie nella società odierna.

La Chiesa Apostolica, vuole portare la speranza attraverso la predicazione del vangelo, con momenti ludici, danza, canti e testimonianze di storie di vita vissute di persone che in passato sono state schiave del laccio della droga, ma liberate da Gesù.Il tutto sara espresso con un linguaggio semplice ed attraverso momenti di sano divertimento,
 
Liberi Sí!

Il programma prevede:

  • Ore 17:00, Momento ludico- ricreativo di apertura con premi a fine giochi per i più bravi nella varie competizioni svolte
  • Ore 18:00, Momento  danza.
  • Ore 19:00, canterà l’artista cristiano Domenico Santangelo.
  • Ore 19.30, Grande Girotondo (gruppo animazione della Chiesa Apostolica di Massannunziata frazione di Mascalucia, di cui il responsabile è Anziano Paolo Cocuzza).
  • Ore 20.00, foto, saluti, caramella party e estrazione finale gadgets (con il volantino ricevuto da portare all’evento).

Si ringrazia:

  • il comune di S.P. Clarenza (CT) per il suolo pubblico.
  • Compassion coordinata dal fratello Nino Rapisarda
  • e Domenico Santangelo cantante cristiano testimonial di Compassion.

Presente all'evento anche il fratello Francesco Capuozzo uno dei membri del direttivo Military Christian Fellowship
(M. C. F) area Sicilia

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta