Museo memoriale on-line dello Yad Vashem - Archivio fotografico olocausto

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Una collezione di oltre 138.000 fotografie in costante aggiornamento, infatti è solo una prima prima parte. Israele ha deciso di dare vita al più grande archivio fotografico sull'Olocausto, archivio consultabile anche on line.

La vasta collezione fotografica, insieme ad altro materiale ,è accessibile a tutti sul sito del MUSEO MEMORIALE DELLO YAD VASHEM.

Il progetto nasce grazie anche alla collaborazione con Google, lo Yad Vashem di Gerusalemme ha pubblicato la prima parte dell'enorme patrimonio di Israele alla quale dovrebbe seguire altro materiale.

Chi possiede foto e video inediti, magari  nel  "baule" di famiglia può contattare il museo da queste pagine per consegnare tale materiale.


Infatti così parla il SIGNORE degli eserciti: «È per rivendicare la sua gloria che egli mi ha mandato verso le nazioni che hanno fatto di voi la loro preda; perché chi tocca voi, tocca la pupilla dell'occhio suo. Infatti, ecco, io sto per agitare la mia mano contro di loro, ed esse diventeranno preda di quelli a cui erano asserviti, e voi conoscerete che il SIGNORE degli eserciti mi ha mandato.
Manda grida di gioia, rallègrati, figlia di Sion! perché ecco, io sto per venire e abiterò in mezzo a te», dice il SIGNORE. «In quel giorno molte nazioni s'uniranno al SIGNORE e diventeranno mio popolo; io abiterò in mezzo a te e tu conoscerai che il SIGNORE degli eserciti mi ha mandato da te.
Il SIGNORE possederà Giuda, come sua parte nella terra santa, e sceglierà ancora Gerusalemme. Ogni creatura faccia silenzio in presenza del SIGNORE, perché egli si è destato dalla sua santa dimora».

Zaccaria 2

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Una donna,
resa calva d'ingiuria
che trasporta
lungo il ciglio del dopo
il suo corpo ormai offeso
poi deriso.

Una stella sul petto
come spilla e vergogna
un pesante fardello
sul respiro affannoso.

Le sue ciocche recise
dall' inverno che scende
sono fiori di aprile
quando un raggio di sole,
sulla neve si immerge.

Il silenzio scivola
come piuma nei meandri della memoria
come amplessi della mente
schiudono sinuose sinestesie
nell'ondeggiare della volontà

Il silenzio arde
come fuoco che divora pensieri
consuma il Tempo e le ore
il domani che incederà
tremante tra le rovine
di un sopore suadente
sovente appare
sorridente ti avvolge
placa tormente

Il silenzio con i suoi eroi
traccia sentieri nel passato
rivela l'Eterno
scolpisce il divenire
plasma il fiume che scorre
nell'atemporale dimensione
della Storia.

L'autore al momento mi è sconosciuto

Potrebbe interessarti..

  • Premessa Ringraziato sia il Signore che ha voluto mandare a noi, gli ultimi, i più miseri, la Sua Parola, la Verità. La Sacra Scrittura dice che soltanto la verità ci rende liberi e chi vuole essere liberato dalle catene del peccato e della morte ha bisogno della Verità, Gesù: la Parola di Dio.

  • E' di questi giorni la notizia, molto discussa, di voler trasferire l'ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme. Si parla di Stati Uniti, come ampiamente risaputo, e in particolare delle disposizioni del presidente Trump. La curiosità è che nella disinformazione in cui viviamo, sembra un paradosso per i nostri tempi, molti credono che gli USA abbiano deciso, in questo modo, di fare di Gerusalemme la capitale d'Israele. Non è così. Gerusalemme è la capitale d'Israele, li vi si riunisce il parlamento nell'unica democrazia di quei luoghi.

  • Era il 28 ottobre 1.965 quando Il Concilio Vaticano II assolve il popolo ebraico tutto dall’aver ucciso Gesù Cristo. Sono passati “solo” 760 anni dalla condanna di Papa Innocenzo III.....
  • Si celebra a partire da sabato sera. storia di un mancato sterminio
    Purim è una festa molto particolare per il calendario ebraico. Si distingue da tutte le altre per il suo carattere conferitogli dalle generazioni successive, ma sopratutto per la sua fonte principale, la Meghillà di Ester stessa.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta