Mai più soli

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Mai più soli
Sei solo? Non hai amici in cui confidare o che ti possano aiutare?
Allora, ti posso promettere che questo libriccino ti potrà rivelare il segreto per non essere «mai più solo».
Forse il tuo caso è simile a quello di alcune persone che mi
hanno scritto:
  • la sedicenne del Veneto che voleva suicidarsi perché non poteva stare più in famiglia e non aveva amici.
  • la signora anziana della Sicilia ormai abbandonata alle cure di un asilo per i vecchi.
  • la quindicenne sarda che lavora in una famiglia a Napoli e non può sopportare la lontananza dalla sua famiglia.
  • il ventunenne di Torino che si descrive timido e senza una ragazza», terribilmente afflitto dalla solitudine.
  • la donna sposata da tre anni che ora si trova a passare lunghe ore chiusa in casa con un piccolo bambino, ma senza parenti e con un marito che se ne 'Va sempre fuori di casa.
  • l'impiegato di 40 anni che ha perduto i genitori in un incidente d'auto e non è capace di rifarsi una vita da solo.
O, forse, il tuo caso è ancora diverso, ma il fatto rimane: la solitudine è un peso che non credi di potere più sopportare.
 
Tempo fa, andai a fare visita ad una famiglia di conoscenti.
Ci sedemmo nella loro sala da pranzo a parlare del più e del meno. Ad un tratto uno ad uno i tre figli mi vennero a salutare e poi tornarono ai loro giochi.
Un quarto bambino, un brunetto di tre anni, mi si avvicinò e si aggrappò alle mie gambe.
«E questo chi è?» chiesi.
«È il figlio della vicina. Suo padre è morto in un incidente e sua mamma lavora. Sta più da noi che a casa sua».
Il piccolo mi rimaneva accanto e mi guardava come per studiarmi.
Io gli passai le mani fra i capelli: «Non vuoi andare a giocare di là con i tuoi amici?» gli chiesi.
«No».
«E perché?»
«Perché tu sei un papà».
Quel bambino aveva già provato l'ansia della solitudine, il dolore di essere soli.
L'uomo non è stato creato per vivere da solo. Dopo la sua creazione,
Dio lo vide, comprese la sua condizione e disse:
«Non è bene che l'uomo sia solo» e gli diede una compagna.
 
Da quel momento la famiglia è stata la prima difesa contro la solitudine. Ogni bambino ed ogni giovane dovrebbe trovare nell'affetto dei suoi genitori e nella cerchia dei suoi parenti la pace e la sicurezza che allontanano qualsiasi senso di solitudine, che sono presenti nel bisogno....

Continua qui in pdf
 
___________
 
 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

LA SOLITUDINE GIOIRA' E FIORIRA' COME LA ROSA
____________________

Il deserto e la terra arida si rallegreranno,
la solitudine gioirà e fiorirà come la rosa;
si coprirà di fiori, festeggerà con gioia e canti d'esultanza;
le sarà data la gloria del Libano,
la magnificenza del Carmelo e di Saron.
Essi vedranno la gloria del SIGNORE, la magnificenza del nostro Dio.

Fortificate le mani infiacchite, rafforzate le ginocchia vacillanti!
Dite a quelli che hanno il cuore smarrito: «Siate forti, non temete!
Ecco il vostro Dio! Verrà la vendetta,
la retribuzione di Dio; verrà egli stesso a salvarvi».

Allora si apriranno gli occhi dei ciechi e saranno sturati gli orecchi dei sordi; allora lo zoppo salterà come un cervo e la lingua del muto canterà di gioia; perché delle acque sgorgheranno nel deserto e dei torrenti nei luoghi solitari; il terreno riarso diventerà un lago, e il suolo assetato si muterà in sorgenti d'acqua; nel luogo dove dimorano gli sciacalli vi sarà erba, canne e giunchi.

Là sarà una strada maestra, una via che sarà chiamata la Via Santa; (nessun impuro vi passerà) essa sarà per quelli soltanto;
quelli che la seguiranno, anche gli insensati, non potranno smarrirvisi.

In quella via non ci saranno leoni;
nessuna bestia feroce vi metterà piede o vi apparirà; ma vi cammineranno i redenti.

I riscattati dal SIGNORE torneranno,
verranno a Sion con canti di gioia;
una gioia eterna coronerà il loro capo;
otterranno gioia e letizia;
il dolore e il gemito scompariranno.

ISAIA 35

Buongiorno, sono rimasto colpito da questo bel libretto sulla solitudine che spesso attanaglia ognuno di noi in maniera più o meno profonda e angosciante, ma volevo gentilmente chiedervi se è possibile sapere se prosegue oltre la pagina 17 come si può leggere nel formato in pdf.. poichè mi sembra appunto che sia interrotto, cioè che manchino alcune pagine alla fine oppure no? grazie per la risposta e per il vostro lavoro, Dio Vi benedica.

Giona

Ritratto di alex

Ok aggiunta la pagina mancante, grazie ancora per la segnalazione.

Alex

 

grazie mille, ora lo posto anche sul mio blog con link al pdf

Dio ti benedica, un abbraccio fraterno

Giona

Ritratto di alex

Ciao Giona, grazie per la segnalazione, in effetti è così.
Provvedo nel pomeriggio ad aggiornare il file, l'opuscolo è a casa ed ora sono fuori per lavoro.

Un abbraccio fraterno.
Salmo 40.1

 

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri