La Pasqua - Le sofferenze divine

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Ho vivamente desiderato di mangiare questa Pasqua con voi,  prima di soffrire; poiché io vi dico che non la mangerò più,  finché sia compiuta nel regno di Dio - (Gesù) Luca 22:15/16
 
Per Pasqua si assistono a delle rappresentazioni della crocifissione di Gesù: viventi o con crocifissi di cartone. Dalla finzione alla realtà, faremo un approfondimento sulle sofferenze reali di Gesù.

A volte fra i credenti ricorre un pensiero che le sofferenze fisiche e morali di Gesù, non sono stati tanto importanti come quelle spirituali di essersi caricato di tutti i peccati del mondo.

Devo dire però che l'incarnazione di Gesù oltre a quest'ultimo principale obbiettivo era anche quello di immedesimarsi nelle sofferenze e debolezze umane e di esperimentarle in prima persona. A nostra volta, in questa meditazione, cercheremo con tanta umiltà di immedesimarci nelle sofferenze divine, le sofferenze del nostro amato Salvatore Gesù. Cercando, a parte la teologia, di toccarle con mano. Dio, perché Dio, non è al disopra delle sofferenze, ma soffre come ognuno di noi, per come constateremo biblicamente.

"Infatti" dice lo scrittore della lettera agli Ebrei 4:15-16 "15 non abbiamo un sommo sacerdote che non possa simpatizzare con noi nelle nostre debolezze, poiché egli è stato tentato come noi in ogni cosa, senza commettere peccato. 16 Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovar grazia ed essere soccorsi al momento opportuno." Lo scrittore alla lettera agli Ebrei, ci vuole dire, che il Signore, non è che non ci possa capire in tutte le nostre problematiche e prove del pellegrinaggio della vita. Egli li può capire chiaramente, perché le ha attraversate in prima persona. E simpatizzare vuol dire: un sentire comune, cioè, il poter capire l'altro perché si è passati per le stesse esperienze.....

La meditazione è allegata.....

AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon le_sofferenze_divine.doc59 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Molto interessante, grazie. Lo girerò ai miei amici e parenti per email.

Potrebbe interessarti..

  • In questo giorni il mondo religioso celebra la festa della Pasqua. Ho l'impressione, comunque, che spesso sfugga il significato storico e spirituale di questa festa. 

    Colgo l'occasione, quindi, per fare una piccola escursione biblica e ricordare, insieme ai pochi lettori di questo blog, il significato della Pasqua nella Bibbia, con la speranza e la preghiera che questi giorni possano essere momenti di riflessione e meditazione su quello che ha compiuto Gesù per tutti quelli che lo ricevono.

  • Da molti secoli il simbolo più diffuso del Cristianesimo è quello della croce, con o senza la raffigurazione del crocifisso. Però chi fa visita alle catacombe di San Callisto a Roma sa che non era così nei primi tre secoli della storia cristiana. Allora i simboli di Cristo più raffigurati sulle tombe e i muri dei luoghi d'incontro dei cristiani erano

    • un pesce,
    • un agnello
    • e un pastore.

    Questi simboli sono belli e pieni di significato.

  • Perciò, avendo cinti i lombi della vostra mente, siate vigilanti, e riponete piena speranza nella grazia che vi sarà conferita nella rivelazione di Gesù Cristo.
  • Divoro carni speziate
    Agli idoli sacrificate
    Ora son tranquillo pago
    Apparentemente salvato
    Ma il mangiato
    Verrà scartato
    Non è questo l'agnello
    Mandato al macello
    Che toglierà i tuoi peccati
    Convinto di averli soffocati
    Non sarà un massacro
    A divenir tuo lavacro
    Navigando ancor nel pagano
    Vestendoti da cristiano
    Ecco il vero Agnello
    Gesù il vero Suggello
    La vera certezza
    L'eterna salvezza
    Pasqua nel tuo cuore?
    Gesù Cristo unico Salvatore

    SdP

  • La festività della Pasqua Cattolica, un'occasione per testimoniare dell'amore di Gesù, e del dono offertoci personalmente da quella croce...

    qui l'opuscolo in pdf

     

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri