Gioele - note

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Autore: Gioele. Il suo nome significa “L’Eterno è Dio”.
Data di composizione: la profezia di Gioele è senza data: non c’è alcun riferimento al tempo perchè essa guarda avanti, verso il tempo della fine.
Parola chiave: “Il giorno dell’Eterno”.
Messaggio centrale: Ravvedetevi, perchè il giorno dell’Eterno è vicino.
Note varie:

  1. Promesse di salvezza: - all’individuo: 2:32 - a Israele: 3:16
  2. Le sue profezie riguardano un periodo che va dai suoi giorni alla fine del tempo.
  3. Una grande promessa: “Io spanderò il mio spirito sopra OGNI carne” (2:28).
  4. La struttura di Bullinger:

Titolo 1:1
A Chiamata all’ascolto 1:2-3
B Giudizio inflitto 1:4-13
A Chiamata al pentimento 1:14-2:
B Giudizio rimosso 2:18-3:21

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • qui il file

    Uno studio del fratello Andrea Belli (ricordo con piace l'occasione in cui ho potuto conoscerlo personalmente in un campo evangelico).

    Tratto, con permesso, dal suo sito web:  http://salvezzapergrazia.wikispaces.com/

    ____________

  • Autore: Osea, contemporaneo di Isaia, Amos e Michea, che operò in Israele (regno del Nord).
    Data di composizione: seconda metà dell’VIII secolo a.C.
    Parola chiave: “ritorno”.
    Messaggio centrale: l’apostasia è prostituzione spirituale ma l’amore di Dio è immutabile.
    Note varie:

  • Autore: l’apostolo Paolo.
    Data di composizione: prob. 65 d.C.
    Versetto centrale e scopo: “Affinchè tu sappia come bisogna comportarsi nella casa di Dio, che è la chiesa dell’Iddio vivente, colonna e base della verità” (3:15).

    Termini caratteristici:

    • “Dio nostro Salvatore”
    • “pietà”
    • “sana dottrina”
    • “uomo di Dio”

    Note varie:

  • La lettera di Giacomo - Conferenza di Rinaldo Diprose c/o l'Istituto Biblico Evangelico Italiano - IBEI- con la chiesa di Palombara Sabina (RM) 2014

  • Autore: sconosciuto (la tradizione giudaica indica Mardocheo).
    Data di composizione: probabilmente sec. metà del V sec. a.C.
    Scopo: perpetuare il ricordo della straordinaria liberazione del popolo ebraico e mostrare la provvidenza di Dio a difesa del suo popolo.
    Concetto centrale: 4:13-14.

    Note varie:

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri