Esterina

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Porgi orecchio alla mia preghiera, o Dio, non essere insensibile alla mia supplica. La sera, la mattina e a mezzogiorno mi lamenterò e gemerò ed Egli udrà la mia voce. Darà pace all`anima mia. Salmo 55:1,17,18

 

Testimonianza di Esterina.

Mio marito Alberto è deceduto all`età di 36 anni, il 19 agosto 2005. Era un vero credente, leggeva la Bibbia e il calendario IL BUON SEME.

Alberto ha sempre sofferto molto, e ha combattuto molto nella sua adolescenza, essendo orfano di padre e con una mamma molto giovane.

Quando aveva sette anni, Dio ha fatto in modo che una famiglia svizzera lo accogliesse per le vacanze, e là fu veramente felice.

Più tardi Alberto iniziò a leggere la Bibbia, e un pò alla volta si immerse in quella lettura.

Mi diceva sempre: È Dio che mi ha dato la forza di cavarmela, perchè avrei potuto finire male, è Lui che mi ha indicato la strada.

Mio marito sapeva che Gesù era morto e risuscitato per lui. Era umile, non invidiava nessuno e diceva sempre: GRAZIE A DIO.

Anch`io, che sono di religione ebraica, leggo il calendario IL BUON SEME e la Bibbia di mio marito, perchè ho rispetto per lui.

Scrivo questo per far capire ai lettori che bisogna credere in Dio, perchè di lassù Egli veglia su di noi, e la forza che dà ci aiuterà.

Potete immaginare quanto fossi addolorata per la morte di mio marito; ma, percorrendo la Bibbia, ho letto un testo che esortava a non lamentarsi e a non piangere sulle propie disgrazie (Luca 8:49-55).

Ebbene, questo mi ha dato coraggio e ho capito che Dio mi diceva: " Esterina, ora devi combattere per tuo figlio" !

Così, anche voi che siete nelle difficoltà e nel dolore posso dire che c`è sempre un`uscita dal tunnel e che questa non può essere che Dio.

IL BUON SEME

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri