Combatti lo scoraggiamento

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Lo scoraggiamento, a volte frutto delle nostre aspettative non soddisfatte, oppure... soddisfatte. Può sembrare una contraddizione. Eppure quante volte, raggiunto un traguardo, non gli dedichiamo neanche il tempo per appagarci (cosa che non può fare) che subito ne "dobbiamo" raggiungere un'altro.

Lavoro, casa, casa al mare, casa in montagna, automobile, ristrutturazione, cambio mobili, cambio moglie, lavoro, un'altra automobile, cellulare, un'altro cellulare. L'elenco potrebbe durare tanto da poterci riempire wikipedia.

Questa è la società in cui viviamo, che abbiamo costruito, questo è l'Uomo. L'uomo senza Dio nel cuore, magari nella bocca o nella confessione religiosa che abbraccia è presente, ma el cuore? Nel vuoto del cuore che si cerca di riempire con il "nulla". Un "nulla" che bramiamo e per il quale spendiamo i nostri giorni, la nostra vita.

Ecco all'ora che lo scoraggiamento, per moltissimi motivi, è alla porta del cuore, ma, grazie a Dio, anche Gesù è li, e bussa ed è la nostra vittoria sulla morte e su ogni scoraggiamento. Cosa fare? Aprire

Qui la presentazione in power point

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

bellissimo io sono sempre scoraggiato ma GESÙ mi ravvede facendomi sorprendere stasera mi.ha chiamato un amica facendomi uscire basta poco.I problemi sono tanti che ho  ma GESÙ mi fa tornare sempre a galla .Grazie di esistere Mio Signore Salvatore l Emmanuele.Dio è con noi

Ritratto di alex

Gli effetti paralizzanti di un'arma efficace del nemico di Dio.

Vi capita di attraversare dei periodi di scoraggiamento, quando sembra che il sole splenda solo per gli altri che non si accorgono di te e degli sforzi che fai per essere ciò che sei, ma sono sempre pronti a giudicarti? Se sei una persona normale ti sarà capitato qualche volta, qualche giorno (o
anche qualche momento!). Ne sono certa.

Oggi ho pensato a questo mentre ero con Daniele, un ragazzo che sta attraversando la prima fase adolescenziale. Mentre gli facevo la lezione di musica, mi sono accorta che non seguiva come di solito e che, perciò, qualcosa non andava e questo "qualcosa" non era la nostra lezione!

Quando gli ho semplicemente chiesto: "Cosa non va?", ho notato che i suoi occhi sono subito diventati lucidi, ma lui non diceva niente. Per un momento non sapevo che fare, ma poi gli ho chiesto che, se ne aveva voglia, potevamo parlarne insieme.

Così mi ha detto qual era il suo problema: "Mi sto sforzando di fare del mio meglio, ma nessuno se ne accorge e questo mi fa star male". Abbiamo fatto una bella chiacchierata e alla fine Daniele è tornato sereno. Quando se n'è andato, ho pensato che lo scoraggiamento è uno dei nemici più forti che ci può attaccare, indipendentemente dalla nostra età.

Sicuramente le situazioni possono essere diverse, ma il nocciolo della questione rimane lo stesso. Il nostro nemico spirituale sa che se riesce a scoraggiarci ha vinto, perché quella dello scoraggiamento è una sua arma con degli effetti paralizzanti. Cioè riesce a bloccarci e impedirci di fare qualsiasi cosa. Daniele non riusciva a fare il suo esercizio musicale, perché era bloccato interiormente. Ma non appena il blocco è stato eliminato, il suo esercizio è diventato facile! Mentre scrivo questo articolo mi vengono in mente tutte quelle persone o quei giovani che conosco e che, per un motivo o per l'altro, sono stati scoraggiati (una volta o l'altra!) nel loro cammino
cristiano.

Se per caso stai attraversando un periodo così, sappi che non sei solo a soffrire, perché tanti figli di Dio stanno combattendo con questo temibile nemico.

Non fermarti di fronte al fatto che nella chiesa nessuno ti incoraggia a fare qualcosa. Né devi fermarti se stai facendo qualcosa e qualcuno o nessuno ti incoraggia. Né devi fermarti quando fai qualcosa e il fratello X o la sorella Y dicono che non hai fatto bene.

Il Signore vede dal cielo quello che facciamo, ma soprattutto guarda il tuo cuore ed è solo Lui che può davvero incoraggiarci o giudicarci.

Se nessuno ti incoraggia a fare qualcosa per il Signore, lasciati incoraggiare dalla sua Parola e datti da fare! Anche se non c'è nessuno che qui sulla terra ti incoraggia, un giorno nel cielo Dio dirà a tutti quelli che lo
hanno servito fedelmente: "Ben fatto, mio servo fedele!". D'altra parte neanche Gesù è stato esentato da critiche. Eppure Lui davvero non ha mai sbagliato. E allora cerchiamo di non far vincere il nemico con la paralisi spirituale dello scoraggiamento, ma andiamo avanti e cerchiamo di essere utili nel campo del Signore, dove ci sono tanti credenti (nostri fratelli e sorelle), che hanno scelto di vivere seguendo Lui (e non gli altri)! 

sono salvatore il papa di serena, sto vivendo una fase di sofferenza sia fisico che mentale ho avuto un ingidente frattura scomposta tibia e perone, ho avuto gia' due interventi, e io ringrazio il signore che mi ha dato la forza di superarli, pero' non lo so' mi vengono sempre quei momenti di paura ansie.io credo nel signore ma mi sento sempre debole mi sento come in quella barca in tempesta c'e' sempre un impetimento nel mio cuore forse saro' io ho un qualcosa che mi impedisce di tracciare la parola dolce del signore nel mio cuore quando cerco di accostarmi c'e' sempre subito un qualcosa che mi fa tornare indietro alle mie cose brutte del mio vivere,io ringrazio il signore che mi ha dato una mamma cosi' dolce, anche lei evangelica circa da 22 anni segue la chiesa evangelica pentecostale,il pastore pietro varrazzo, io non ho avuto la possibilita' di dialocare con lui, perche non sto in condizione di poter scendere. io ho un forte bisogno di comunicare con qualcuno non so se voi avete un po di tempo per darmi qualche parola confortante di insegnamento. vi sto seguendo agni mattina sul canale 272. DIO vi benedica. 

caro  fratello non scoraggiati io sono mamma di un bimbo iprattivo con difficoltà di linguaggio e un ragazzo con problemi di socializzazione.Un matrimonio finito un anno fa alle spalle.Anni di  maltrattamento a parte di mio marito.Ma Gesù ha trinfato mi ha dato la forza tante sorelle e fratelli del rinnovamento dello spirito .Mi ha npreso  x mano ho comminato su scorpioni e serpenti senza farmi niente .Tutti ci scoraggiano siamo umani .Prega così Gesù pensaci tu sangue di Gesù lavami tu prendi tu questa zavorra non ce la faccio da solo e lui ti solleverà come ali di Aquila.Alleluia

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri