Autocoscienza, la causa della lotta continua - Oswald Chambers

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Dio vuole che viviamo una vita piena, completamente centrata in Gesù Cisto, ma vi sono occasioni in cui questa vita è minacciata dall' esterno, e noi ricadiamo in uno stato d'animo introspetnvo che credevamo scomparso. Al primo posto fra le cose che vengono a turbare la completezza della nostra vita in Dio sta l'autocoscienza, che è causa di una lotta continua.

L'autocoscienza non è un peccato; può dipendere da un temperamento nervoso o da un impatto con nuove situazioni e circostanze. Ma non sarà mai per volontà di Dio che noi non arriviamo ad essere totalmente completi in Lui. Per tutto quello che turba il nostro riposo in Lui dobbiamo subito ricorrere a una cura, e la cura non consiste nell'ignorare il fatto, ma nell'andare a Gesù Cristo. Se andiamo a Lui chiedendoGli di porre una coscienza di Cristo al posto dell' autocoscienza, Egli lo farà fino a che non avremo imparato a dimorare in Lui.
Non permettere mai che una frantumazione della tua vita in Cristo rimanga un problema accantonato. Fai attenzione che l'influenza di amici o circostanze particolari non producano crepe nella tua vita e la frazionino; fai attenzione a tutto ciò che potrebbe scindere la tua unione con Lui e portarti a considerare te stesso separatamente da Lui. Nulla è tanto importante quanto il mantenere integra la vita spirituale. La grande soluzione è una sola: "Venite a Me". Sono queste parole che mettono alla prova la profondità della nostra realtà di vita , sia intellettualmente che moralmente e spiritualmente. Infatti dove questa nostra realtà non è genuina ci ingolferemo nelle discussioni invece di andare a Lui.

Ed io vi darò riposo. Matteo 11 :28

Tratto dal libro: "L'impegno per l'Altissimo"  di  Oswald Chambers  edizioni GBU

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Nella vecchia sala evangelica in Via Campo Bruno (Borgata Finocchio) il fratello Californiano Alan Scott illustra quali sono i conflitti interiori che sorgono nella mente del credente. Con l'aiuto della Bibbia scopriamo come risolverli.
    Alcuni dei temi affrontati:

  • Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate alcun'altra cosa, fate tutte le cose alla gloria di Dio. Non date motivo di scandalo né ai Giudei, né ai Greci, né alla chiesa di Dio; come io stesso mi sforzo di essere gradito a tutti in ogni cosa, non cercando il mio proprio vantaggio ma quello di molti, affinché siano salvati. - 1° Corinzi

  • Dio ha determinato di portare a termine i Suoi obiettivi sulla terra attraverso uomini che hanno delle debolezze. Isaia, il grande guerriero della preghiera, fu un uomo sottoposto alle nostre stesse passioni - proprio come tutti noi - misero e debole.
     
    Davide, l'uomo che Dio aveva nel cuore, fu un assassino adultero che non aveva nessun diritto morale ad avere alcuna benedizione da parte di Dio.
  • Un richiamo forte alla coerenza della fede come via per comunicare l'evangelo. Giuseppe RIZZA alla conferenza "Comunciare Gesù" 2009.

    Qui il video

     

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri