Galati - 1

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

(At 15:1, 10; Ro 7:1-4, 6; 8:3-4)

Indirizzo e saluti

Ro 1:1-7

- 1:1 Paolo, apostolo non da parte di uomini né per mezzo di un uomo, ma per mezzo di Gesù Cristo e di Dio Padre che lo ha risuscitato dai morti,

- 1:2 e tutti i fratelli che sono con me, alle chiese della Galazia;

- 1:3 grazia a voi e pace da Dio nostro Padre e dal Signore Gesù Cristo,

- 1:4 che ha dato sé stesso per i nostri peccati, per sottrarci al presente secolo malvagio, secondo la volontà del nostro Dio e Padre,

- 1:5 al quale sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen.

 

Rifiuto di un altro vangelo

Ga 3:1-5; 4:9-20; 5:1-12

- 1:6 Mi meraviglio che così presto voi passiate, da colui che vi ha chiamati mediante la grazia di Cristo, a un altro vangelo.

- 1:7 Ché poi non c'è un altro vangelo; però ci sono alcuni che vi turbano e vogliono sovvertire il vangelo di Cristo.

- 1:8 Ma anche se noi o un angelo dal cielo vi annunziasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunziato, sia anatema.

- 1:9 Come abbiamo già detto, lo ripeto di nuovo anche adesso: se qualcuno vi annunzia un vangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia anatema.

- 1:10 Vado forse cercando il favore degli uomini, o quello di Dio? Oppure cerco di piacere agli uomini? Se cercassi ancora di piacere agli uomini, non sarei servo di Cristo.

 

Origine divina del vangelo di Paolo

At 22:3-16; 26:9-20; 9:1-20, 23-30

- 1:11 Vi dichiaro, fratelli, che il vangelo da me annunziato non è opera d'uomo;

- 1:12 perché io stesso non l'ho ricevuto né l'ho imparato da un uomo, ma l'ho ricevuto per rivelazione di Gesù Cristo.

- 1:13 Infatti voi avete udito quale sia stata la mia condotta nel passato, quand'ero nel giudaismo; come perseguitavo a oltranza la chiesa di Dio, e la devastavo;

- 1:14 e mi distinguevo nel giudaismo più di molti coetanei tra i miei connazionali, perché ero estremamente zelante nelle tradizioni dei miei padri.

- 1:15 Ma Dio che m'aveva prescelto fin dal seno di mia madre e mi ha chiamato mediante la sua grazia, si compiacque

- 1:16 di rivelare in me il Figlio suo perché io lo annunziassi fra gli stranieri. Allora io non mi consigliai con nessun uomo,

- 1:17 né salii a Gerusalemme da quelli che erano stati apostoli prima di me, ma me ne andai subito in Arabia; quindi ritornai a Damasco.

- 1:18 Poi, dopo tre anni, salii a Gerusalemme per visitare Cefa e stetti da lui quindici giorni;

- 1:19 e non vidi nessun altro degli apostoli; ma solo Giacomo, il fratello del Signore.

- 1:20 Ora, riguardo a ciò che vi scrivo, ecco, vi dichiaro, davanti a Dio, che non mento.

- 1:21 Poi andai nelle regioni della Siria e della Cilicia;

- 1:22 ma ero sconosciuto personalmente alle chiese di Giudea, che sono in Cristo;

- 1:23 esse sentivano soltanto dire: «Colui che una volta ci perseguitava, ora predica la fede, che nel passato cercava di distruggere».

- 1:24 E per causa mia glorificavano Dio.

 

Galati - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri