1 Tessalonicesi 1:2-3 e 3:1-10 - Gratitudine, incoraggiamento e gioia nella Chiesa

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

1 Tessalonicesi 1:2-3 e 3:1-10 - Essere grati al Signore per la Sua opera in noi e per noi ci spinge a vedere il potenziale e incoraggiare le persone intorno a noi. Questo ci porterà a gioire dell'opera del Signore nelle loro vite e quindi ad essere ancora più grati.


ROD Jones
19 settembre Isola del Gran Sasso

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Spesso mi trovo a cercar di chiarire nella mia mente, e ai miei possibili interlocutori, il concetto di Chiesa, il concetto biblico, scritturale di essa.

    Spessissimo, infatti, si identifica, a volte anche nell'ambiente evangelico, la propria adunanza, la propria denominazione, la propria chiesa, come la Chiesa di Dio (in senso universale e assoluto).

  • Siate sobri, vegliate; il vostro avversario, il diavolo, va attorno come un leone ruggente cercando chi possa divorare. Resistetegli stando fermi nella fede, sapendo che le medesime sofferenze affliggono i vostri fratelli sparsi per il mondo.1° Pietro 5:8

  • Ritrovare lo spirito della chiesa primitiva  nel XXI secolo
    Relatore: Dr Darrell ROBINSON

  • Cos'è la chiesa evangelica? Molto spesso, nella cultura religiosa italiana, quando si parla di chiesa ci si riferisce ad un edificio consacrato al culto cristiano, un luogo di incontro dove si svolgono funzioni religiose. E’ un concetto che, seppur popolare, non è esattamente corretto. Infatti nella Bibbia leggiamo, quando ci si riferisce alla “chiesa” almeno a due diverse situazioni comunque entrambe riferibili a persone e non a luoghi specifici.

  • Breve opuscolo nel quale sono presenti escusivamente versetti biblici raggrupati in maniera tale che si possono evincere chiaramente le seguenti verità bibilche:

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta