Settanta volte sette

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

In questa occasione Gesu` insegna il perdono quando tra fratelli sorgono problemi. Pietro chiede: Signore, quante volte il  mio fratello pecchera` contro di me ed io gli perdonero`? 

Nella religione giudaica viene insegnato di concedere il perdone per tre volte. Pietro con molte probabilita` si crede generoso nel suggerire: Fino a sette volte?  E` gia` sbagliato a tener conto degli errori,ma Gesu`corregge Pietro e risponde: Io non ti dico: fino a sette volte,ma: fino a settanta volte sette  E` logico che l`insegnamento di Gesu` e` quello di non tener conto di quante volte si deve perdonare il fratello.

E` importante per Gesu` imprimere nella loro mente che devono saper perdonare.  Gesu` usa un`illustrazione,usa l`illustrazione  del servitore spietato. "Per questo il regno dei cieli e` simile ad un re il quale volle fare fare i conti con i suoi servi.  Viene condotto davanti a lui un servo che e` in debito di una somma enorme.Una somma che e` nell`assoluta impossibilita` di restituire,la cifra e` di dieci mila talenti. E siccome che non aveva soldi da pagare,il padrone comando` che fosse venduto lui,sua moglie e i suoi figli,cosi` avrebbe saldato il debito.  Ma il servitore gettandosi ai piedi del padrone,lo scongiurava dicendo: Abbi pazienza con me e ti paghero` tutto. Il padrone mosso a compassione di quel servo,lo lascio`andare  ,condonandolgi il debito.Ma subito uscito di li`, quel servo trovo`trovo` uno dei suoi conservi che gli doveva una piccola somma di cento denari,e presolo per la gola quasi  lo strangolava dicendo: Paga quanto mi devi. E il conservo gettandosi ai suoi piedi,si raccomandava dicendo:Abbi pazienza con me e ti soddisfero`di tutto.Ma costui non volle,anzi ancdo` a farlo mettere in prigione finche` non avesse pagato. A differenza del suo signore il servo,non e` misericordioso,e lo fa` gettare in prigione. I condervi vedendo cio` che succedeva,ne rimasero molto male,tanto male che vanno a riferirlo al signore.Allora il padrone chiamo` quel servo e gli dice: Schiavo malvaggio,io ti annullai tutto quel debito,quando mi supplicasti. Non dovevi tu,a tua volta,aver misericordia per il tuo compagno di schiavitu,come anch`io ebbi misericordia di te?

E sdegnato lo consegno` ai manigoldi,fino a che avesse pagato tutto il debito. Cosi` fara` anche il Padre mio,a voi se, di cuore ognuno di voi non perdona al proprio fratello. 

Come possiamo paragonare questa illustrazione del perdono? la si puo` paragonare al grosso debito che abbiamo del peccato che Dio ci ha perdonato,se un fratello commette un errore,e` sempre piccolissimo al confronto della generosita` e amore di Dio nei nostri confronti. Nel monte degli Olivi Gesu` ci insegno` "Che Dio perdonera` i nostri debiti come noi li perdoneremo ai nostri debitori !"

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Nella vecchia sala evangelica in Via Campo Bruno (Borgata Finocchio) il fratello Californiano Alan Scott illustra quali sono i conflitti interiori che sorgono nella mente del credente. Con l'aiuto della Bibbia scopriamo come risolverli.
    Alcuni dei temi affrontati:

  • ,

    Colossesi 3:12-17 - Niente ti fa dimenticare, dolori, rancori, delusioni. Puoi arrivare al vertice della tua carriere, puoi ottenere tutto quello che desideri ma se nel tuo cuore c'è amarezza una sola è la cura: il perdono.

    Il fratello, con una rivisitazione veloce della storia di Giuseppe, ci illustra come il perdono è fonte di guarigione nel proprio cuore e fondamento dell'insegnamento di Gesù... il perdono apre gli occhi all'opera di Dio...

  • E' POSSIBILE PERDONARE?

    "Perdonare significa liberare un prigioniero e scoprire che quel prigioniero, forse sei tu" (Lewis B. Smedes)

  • Un vecchio contadino era in lite con un suo vicino da ben trent'anni a proposito della collocazione di un recinto. A causa di questa disputa nessuno dei due si decideva a riparare il recinto. Sul letto di morte, il vecchietto decise di mettere le cose a posto. Chiamò sua moglie e le disse: "Per favore, dì ad Abner che sto morendo e che desidero parlargli". Non passò molto che la moglie tornò a casa con il vicino Abner. Il vecchio contadino, tutto tremante, disse: "Abner, tu ed io abbiamo litigato per quel recinto per quasi trent'anni.
  • Matteo 18:15-35 - Ma tu, vuoi guadagnare tuo fratello? - Perdonare e chiedere perdono... Una delle cose più difficili in assoluto, specie se bisogna farlo "col cuore", come ci insegna Gesù... Ma tutto dipende dal mio rapporto con Dio: nella misura in cui ho compreso quale enorme debito il Signore mi ha condonato versando il Suo sangue sulla croce, non vedrò l'ora di riconciliarmi col fratello o con la sorella che ha peccato contro di me, di chiedergli perdono se me lo chiede, e di perdonarlo davvero!

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri