Sempre felici.... è possibile? Come?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Si rallegreranno tutti quelli che in te confidano; manderanno grida di gioia per sempre. Tu li proteggerai, e quelli che amano il tuo nome si rallegreranno in te. - Salmo5:11

Il Signore vuole renderti partecipe della sua gioia e farsi carico Lui delle tue preoccupazioni. Egli ti assicura che si prenderà cura di te.
In 1. Tessalonicesi 5:16-18 Paolo dà tre preziosi consigli relativi alla gioia, la preghiera, il ringraziamento.

  1. "Siate sempre gioiosi". Malgrado le circostanze penose della vita, se sei un credente puoi gustare una gioia profonda, vivendo vicino al Signore e rimettendo a lui tutte le tue preoccupazioni (Filippesi 4:4, 6). Era ciò che l'apostolo Paolo augurava per i credenti di Roma: " Il Dio della speranza vi riempia di ogni gioia e di ogni pace nella fede" (Romani 15:13).
  2. "Non cessate mai di pregare". Questo potrebbe sembrare irrealizzabile, ma non è forse la preghiera il mezzo per restare in stretta comunione con Dio? Impegnati a cercare più sovente questo contatto col Padre celeste. Non abituarti a trascorrere le tue giornate senza prenderti del tempo per avvicinarti a lui con fiducia (Ebrei 4:16).
  3. "In ogni cosa rendete grazie". E' doveroso ringraziare Dio per tutto il bene che ci fa. Il re Davide diceva:"Benedici, anima mia, l'Eterno e non dimenticare nessuno dei suoi benefici" (Salmo 103:2). Quando ti trovi in una situazione difficile, parlane a Dio: Egli ti indicherà una soluzione, ti darà la forza per affrontarla, e anche la gioia interiore e la pace dell'anima. Sarai allora in grado di ringraziarlo "per ogni cosa". (Efesini 5:20)

IL BUON SEME

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • ,

    Ricevo e pubblico con il suo permesso e molto piacere lo studio del fratello Giuseppe Martelli dell'assemblea di Finocchio (RM).
    Lo studio di Giuseppe è allegato in formato word ed è liberamente scaricabile.

    ----------

  • Per ogni persona c’è, ogni giorno, un motivo di lamentela. C’è chi si lamenta perché piove e non può stendere i panni, chi si lamenta perché non piove e le coltivazioni si rovinano, c’è chi si lamenta perché fa freddo, chi perché fa caldo, insomma ognuno ha sempre un buon motivo per lamentarsi. Viviamo sempre un po’ scontenti, o almeno non pienamente soddisfatti.
  • Scegli di amare - invece di odiare
    Scegli di sorridere - invece di fare smorfie
    Scegli di costruire - invece di distruggere
    Scegli di perseverare - invece di rinunciare
    Scegli di lodare - invece di spettegolare
    Scegli di guarire - invece di ferire
    Scegli di dare - invece di prendere
    Scegli di agire - invece di procrastinare
    Scegli di perdonare - invece di maledire
    Scegli di pregare - invece di disperare.

    fonte ignota

  • Il deserto e la terra arida si rallegreranno, la solitudine gioirà e fiorirà come la rosa; si coprirà di fiori festeggerà con gioia e canti d'esultanza;
    le sarà data la gloria del Libano, la magnificenza del Carmelo e di Saron.

    Essi vedranno la gloria del SIGNORE, la magnificenza del nostro Dio.
    Fortificate le mani infiacchite, rafforzate le ginocchia vacillanti!

    Dite a quelli che hanno il cuore smarrito: «Siate forti, non temete! Ecco il vostro Dio! Verrà la vendetta, la retribuzione di Dio; verrà egli stesso a salvarvi».

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri