Scivolano le ore...

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

PASSA IL TEMPO INESORABILE LENTO
IN SILENZIO NON UN LAMENTO
NON FA' RUMORE
SCIVOLANO LE ORE
ECCOTI CANUTO VECCHIO
A STENTO PORTI IL SECCHIO
BRIVIDI PERVADONO LA MENTE
LA FINE RESTA SOLAMENTE
NON SAI IL DOPO
SON NATO A CHE SCOPO?
CHI HA VOLUTO IO NASCESSI?
MEGLIO IL MIO PARTO UN ECLISSI
IL CUOR MI DUOLE
E CIO' CHI LO VUOLE?
ECCO LA FINE DEL MIO VIAGGIO
DOVE PORRO' IL MIO ANCORAGGIO?
NON SO' NIENTE DEL DOPO
SOLTANTO FIABE DI ESOPO
COSI' ALACREMENTE
SPOLVERANDO NELLA MENTE
UN RICORDO CON RABBIA
IN SOFFITTO UNA BIBBIA
TROVERO' LI' LA SOLUZIONE
ECCO: GESU' LA MIA REDENZIONE

 

Ecco, tu hai ridotto i miei giorni alla lunghezza di un palmo, e la durata della mia vita è come niente davanti a te; sì, ogni uomo nel suo stato migliore non è che vapore. (Sela)  Sì, l'uomo va attorno come un'ombra; sì, invano si affaticano tutti e accumulano beni senza sapere chi li raccoglierà! Ma ora, o Signore, che aspetto? La mia speranza è in te. 8 Liberami da tutte le mie colpe; non farmi essere l'oggetto di scherno dello stolto. Sto in silenzio, non aprirò bocca, perché sei tu che operi...

Dal salmo 39

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri