Risalita

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Quante volte in silenzio ho sofferto
Guardando i danni del peccato
Il mio animo ho esaminato
Esso? E' fetido
Signore non merito
Entrar nel luogo Santo
Anche i calzari togliendo
Tu perfetto e stupendo
Può l'anima mia esser lavata
Io un ladro bestemmiatore idolatra?
Consapevole non son perfetto
Ho solo un difetto
Son sacrificato
Al dolce peccato
Posso divenir lindo?
Salvato o redento?
Il mio animo ora è felice
Dal fondo in superficie
Gesù Mio Redentore
Signore e Salvatore.

SdP

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri