Persecuzione in Italia - Roberto Bracco

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Questo documento è stato redatto dal fratello Roberto Bracco, il quale nacque a Roma il 27 maggio 1915 e fu chiamato alla gloria il 25 luglio 1983. Si convertì al Signore nel marzo del 1933, all'età di 18 anni, e ne fu fedele servitore fino alla morte.

Egli fu quindi testimone e partecipe di quel durissimo periodo che va dal 1935 al 1943, durante il quale  il mondo evangelico subì in Italia una persecuzione particolarmente dura e dolorosa. Tuttavia, nonostante ciò, furono anche anche anni di benedizione.

Leggiamo le parole stesse del fratello: "Molti cristiani invocano oggi i giorni della persecuzione, perché ricordano chiaramente che il fuoco della lotta era anche il fuoco della santificazione, il fuoco della fedeltà. È audace affermare che la persecuzione rappresenti salute spirituale, ma è altresì audace sostenere che essa costituisca un danno alla chiesa cristiana ed è più logico accettare il principio che tutto quello che Iddio prepara nella vita del Suo popolo è per il suo bene e per la sua prosperità".
 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri