Metodologia dell'evangelizzione

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Una serata sinfonica può essere qualcosa di meraviglioso. Quando alcuni musicisti di professione, ognuno con un talento specifico per uno strumento particolare, uniscono i loro doni, al fine di farli risaltare in un capolavoro musicale, non si può certo immaginare qualcosa di più bello per un amante della musica.

Dico "può essere", poichè questa serata potrebbe rivelarsi anche una doccia fredda. Se i musicisti si rifiutassero semplicemente di suonare il loro strumento, pretendnedo invece quello di un altro: se il violinista preferisse suonare il clarinetto e i suonatori di legni volessero suonare con gran piacere la batteria, la loro intepretazione di Beethoven sarà probabilmente un pò meno amroniosa. Nel caso in cui, poi, ognuno dei membri dell'orchestra preferisse un compositore o pezzo diverso, si acolterà sicuramente un miscuglio caotico di rumori sconnessi, che in pochi attimi vuoterebbe la sala....
continua qui


Lo dispensa,  gentilmente offerta dal fratello Vincenzo, è allegata qui..
AllegatoDimensione
PDF icon metodologia_dell_evangelizzazione.pdf539.33 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Tempi di grande crisi offrono molte opportunità per condividere la fede in Cristo con non credenti. L’apostolo Pietro esorta a essere sempre pronti: “…glorificate il Cristo come Signore nei vostri cuori. Siate sempre pronti a rendere conto della speranza che è in voi a tutti quelli che vi chiedono spiegazioni” (1 Pietro 3:15).

    Ecco quattro semplici modi per farlo.

  • Dal Congresso Missione 2016 svolto a Montesilvano dal 2 al 5 giugno 2016.


    02/06/2016 John Piper – Intervista – (sera)


    03/06/2016 John Piper – La gloria di Dio: il tesoro più grande

  • Chi segue il mio lavoro sa che sto traducendo il Vangelo di Marco. E' un'esperienza meravigliosa. L'esame di un testo quando lo si traduce diventa capillare. Devi fare attenzione alle sfumature di ogni singola parola e cercare di trasmetterle il più possibile nella lingua di arrivo, nel mio caso l'italiano.

    Questo di seguito è un brano che mi ha colpito.

  • Predicazione del fratello Bernardo su una visione del profeta Zaccaria

     

  • “Nell'anno della morte del re Uzzia, vidi il Signore seduto sopra un trono alto, molto elevato, e i lembi del Suo mantello riempivano il tempio. Sopra di Lui stavano dei serafini, ognuno dei quali aveva sei ali; con due si copriva la faccia, con due si copriva i piedi, e con due volava. L'uno gridava all'altro e diceva: «Santo, Santo, Santo è il SIGNORE degli eserciti!

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta