Le reliquie di Giovanni Battista

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Dalle serie: Incredibile ma vero!
Le reliquie di Giovanni Battista.
- Le ceneri complete di Giovanni Battista si trovano a Roma, in San Giovanni in Laterano, a Genova in varie località francesi.
- Le reliquie più diffuse sono le mandibole, i denti, le braccia, le dita e le teste (non mancano tuttavia due cervelli, tre orecchie, ecc.)
- Braccia e mani di Giovanni Battista si trovano in almeno dici città italiane e in molte chiese europee.
- Si conservano anche undici dita isolate, tutti indici della mano destra, indice con quale Giovannni indicò Gesù dicendo: "Ecco l'Agnello di Dio...".
- Le dita di Giovanni Battista di cui si ha conoscenza sono almeno 63. Il poveretto sembra quindi essere stato un mostro con più di dodici mani e numerose teste. Anche queste abbondano infatti.
- In SIria se ne venerano due in una stessa città e allora la Chiesa Bizantina ha stabilito che Dio le aveva radoppiate per mostrare l'eccezionale santità del Battista....!?!

Danilo Valla (Libro del 2012)

Vedi anche:
- https://www.evangelici.info/beatificazione-santificazione-cosa-insegna-la-bibbia
- https://www.evangelici.info/studi-e-meditazioni/venerazione

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • "Santo subito" E' lo slogan per richiedere la canonizzazione immediata del defunto papa Giovanni Paolo II. L'espressione si è diffusa in seguito alla morte dello stesso avvenuta il 2 aprile 2005....

    Continua nell'opuscolo allegato.

    Tale opuscolo sarà distribuito nella giornata di sabato 30 aprile e domenica 1° maggio presso la stazione metro A Anagnina di Roma dalle Chiese Cristiane Evangeliche di Giardineti (Via Gallori) e Finocchio (VIa Cassaro).

    clicca qui per vedere l'opuscolo in pdf

  • Pace...

    Certo che noi uomini, siamo d'una bravura "mostruosa"... mi riferisco a noi, da duemila anni a questa parte...

  • E’ finalmente pronta (luglio 2009) la cripta della nuova chiesa di San Pio da Pietrelcina, a San Giovanni Rotondo che ospiterà il corpo di Padre Pio. La cripta, inaugurata da Benedetto XVI nel corso della sua recente visita, è completamente realizzata in oro massiccio, accumulato dai monaci in questi ultimi 20 anni grazie alle donazioni fatte dai fedeli. Molte polemiche ha sollevato questa imponente opera, decorata con dei mosaici dal padre gesuita sloveno Marko Ivan Rupnik,

  • "Proclamate la sua gloria fra le nazioni e i suoi prodigi fra tutti i popoli!"
    Salmo 96:3

  • Caro Pio, in questi giorni ho potuto vedere la tua salma, anche se il volto era ricostruito con un maschera di silicone, presumo sia divenuto polvere o vi sia rimasto solo il teschio, com'è per ognuno di noi.
    Certo lo spettacolo esigeva una maschera, cos'è la tv se non una maschera? O questo mondo che l'uomo ha edificato?

    Ho potuto leggere della tua vita e, anche se non condivido alcune tue scelte, ti stimo e sei per me, per molti aspetti, un esempio.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri