La bellezza è cosa vana

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
"La grazia è ingannevole e la bellezza è cosa vana; ma la donna che teme il Signore è quella che sarà lodata." (Proverbi 31:30 )

Che profondo significato hanno queste parole! Parole tratte dalla Scrittura, parole dedicate a tutte le donne che oggi hanno ceduto la loro preziosità al successo, ai soldi, al primo uomo che capita, all'apparire (così enfatizzato nella TV in particolare su certi programmi spazzatura) ... donne oggi che hanno perso valore pensando di acquistarne nel tritacarne che è questo mondo, ancora regno di Satana, che guarda le donne esteriormente per farne un uso e un consumo. Ma dentro, cosa resta?

Ci si basa esclusivamente sull'esteriore, quello che c'è dentro non conta più, se una donna è bella allora va bene, può andare ovunque, può agire liberamente senza sentire il peso del giudizio degli altri su di se, ma i veri valori della donna dove sono andati a finire?

L'Eterno dice che la grazia è ingannevole e la bellezza è cosa vana, ovvero non è su questi aspetti che si fondano i veri valori di una donna, ben si a quello che ha nel suo cuore!

La donna saggia, paziente, forte, amorevole, dolce, protettiva, ma soprattutto quella che teme l'Eterno, questa è la donna che sarà lodata!

E tu a chi hai scelto di somigliare?
La scelta è una battaglia, la via è tortuosa! Ma è in quella Via che c'è pace, non altrove, non nella Via larga che conduce alla porta larga....

Vedi anche: La Via stretta

 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Lo studio, curato da Giuseppe Martelli, è allegato. Giuseppe Martelli è uno degli anziani della Chiesa Cristiana Evangelica di Finocchio - Roma. questo il contatto: Via Cassaro 80-84 B.ta Finocchio - Roma 00132 gm1964|chiocciolina|fastwebnet.it
  • Se ho la Parola di Dio nel mio cuore,
    Egli può mettere le parole giuste nella mia bocca..

  • "Cercate prima il regno e la giustizia di Dio, e tutte queste cose vi saranno date in più ." Matteo 6:33
    In uno chalet e in altri luoghi in cui vi si soggiorna solo provvisoriamente, succede sempre la stessa cosa. All'inizio del soggiorno, vi si portano tante cose e si continua poi a portarne delle altre. Le si posano dappertutto, nei cassetti, sulle mensole, negli armadi.
     
    E poi, ad un tratto, ci si rende conto che le vacanze stanno per finire.
  • «Poiché dunque Cristo ha sofferto nella carne, anche voi armatevi dello stesso pensiero, che, cioè, colui che ha sofferto nella carne rinuncia al peccato …» (1 Pietro 4:1)

    Lorenzo stava facendo un’intervista per una famosa rivista.

    Egli da poco aveva accettato Gesù nel cuore ed, essendo un giovane famoso ed acclamato dai teenager, voleva condividere ed essere un canale per tanti giovani.

  • Lettura: 2 Samuele 11/ 12:1-15
    Premesso che……
    • La grazia non annulla le conseguenze del peccato (ndAlex - "in senso stretto"), bensì il peso della colpa.
    • Le catene del peccato provocano dolore, paura, notti insonni, separazione da Dio e con essa agitazione ed angoscia.
    Di fronte a tutta questa sofferenza viene da chiedersi se il gioco valga la candela …!

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri