Il nostro culto a Dio --- più di un apparire, l'essere ---

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, a presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, gradito a Dio; questo è il vostro culto spirituale.
Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio, la buona, gradita e perfetta volontà. - Romani 12

Oggi? Un opportunità

Anche oggi un'opportunità. Rinunciare al peccato che piace a tutti noi, rinunciare alle occhiatine, ai pensieri immorali, rinunciare a maledire, magari a bassa voce, il vicino, il collega, il fratello, la sorella.
Sforziamoci di piacere a Dio compiendo passi che sono letteralmente un sacrificio rispetto ai nostri desideri brutali, carnali e ben nascosti.

Come cominciare?

Nella nostra mente, sostituendo i nostri pensieri beceri, con canti, lodi, ringraziamenti. Proseguendo camminando calcando i Suoi passi e i Suoi comandamenti, si proprio quelli che ha direttamente impartito ai suoi discepoli  (leggili in Matteo 5, appuntali su un quaderno)

La ricompensa?

Gesù dice: Chi ha i miei comandamenti e li osserva, quello mi ama; e chi mi ama sarà amato dal Padre mio, e io lo amerò e mi manifesterò a lui - Giovanni 14:21

ALLELUIA!

-----------------

MA MI TROVO GIA' NEL PECCATO, SONO SCIVOLATO IN FONDO CHE FACCIO?

Fratello Dio fa il tifo per te. Sorella il Signore è per te.
Allunga il braccio, ti tirerà fuori! In un istante calmerà la tempesta o calmerà te. Torna indietro. Torna alla croce!
Con un gesto trovasti il "coraggio" e la forza di disubbidire?
Ora hai vergogna a tornare indietro? Sappi questo Dio è con te, torna a Lui!

In un accesso d'ira, ti ho per un momento nascosto la mia faccia, ma con un amore eterno io avrò pietà di te», dice il SIGNORE, il tuo Redentore. Isaia 54:8

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Nella vecchia sala evangelica in Via Campo Bruno (Borgata Finocchio) il fratello Californiano Alan Scott illustra quali sono i conflitti interiori che sorgono nella mente del credente. Con l'aiuto della Bibbia scopriamo come risolverli.
    Alcuni dei temi affrontati:

  • Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate alcun'altra cosa, fate tutte le cose alla gloria di Dio. Non date motivo di scandalo né ai Giudei, né ai Greci, né alla chiesa di Dio; come io stesso mi sforzo di essere gradito a tutti in ogni cosa, non cercando il mio proprio vantaggio ma quello di molti, affinché siano salvati. - 1° Corinzi

  • Dio ha determinato di portare a termine i Suoi obiettivi sulla terra attraverso uomini che hanno delle debolezze. Isaia, il grande guerriero della preghiera, fu un uomo sottoposto alle nostre stesse passioni - proprio come tutti noi - misero e debole.
     
    Davide, l'uomo che Dio aveva nel cuore, fu un assassino adultero che non aveva nessun diritto morale ad avere alcuna benedizione da parte di Dio.
  • Un richiamo forte alla coerenza della fede come via per comunicare l'evangelo. Giuseppe RIZZA alla conferenza "Comunciare Gesù" 2009.

    Qui il video

     

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri