Guai a chi li tocca!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
lunedì 8 giugno 2009 alle ore 9.19
Ho guardato in TV Obama che deponeva rose gialle nel campo di sterminio di Buchenwald, in Germania, in omaggio ai 56.000 Ebrei che vi erano stati sterminati durante il regime di Hitler.

Il giorno prima aveva fatto un discorso (mio marito, mentre lo ascoltava, ha notato che esibiva una mascella pericolosamente mussoliniana...) in cui tendeva la mano a chi vorrebbe che Israele sparisse dalla faccia della terra. Solo i politici possono fare acrobazie simili e mi sembra incredibile che, quando si alzano la mattina e si guardano allo specchio, possano avere rispetto di chi vedono riflesso. Sia come sia, la Bibbia dice che Dio innalza e abbassa i re e i capi di governo, per cui a me non resta molto da obbiettare.

Però mi piace andarmi a rileggere il Salmo 2. Lo trovo consolante. Comincia così: "Perché questo tumulto fra le nazioni e perché meditano i popoli cose vane? I re della terra si danno convegno e i principi congiurano insieme... Colui che siede nei celi ne riderà; il Signore si fa beffe di loro. Egli parlerà loro nella sua ira e nel suo furore li renderà smarriti...". Tanto orgoglio oggi e tanta vergogna domani.

Vedendo Obama e il campo di concentramento ho ripensato a una conversazione che non dimenticherò fino a che vivo. Ero giovane e parlavo con un vecchio credente, che conosceva bene la Bibbia e la spiegava con amore e rispetto. Non era un teologo e aveva fatto sì e no le elementari, ma aveva quello che molti non hanno: fede nella Parola di Dio.

In quei giorni c'era la guerra e Hitler dilagava in Europa con le sue truppe e i carri armati. Vinceva tutto e tutti e niente sembrava fermarlo. Il vecchio credente scuoteva la testa ogni volta che accendeva la radio e sentiva le notizie.

"Teresa Maria (lui mi chiamava così), ascoltami bene: Hitler perderà la guerra e finirà male" mi ha detto.

"E come fa a dirlo? È sicuro?" ho detto incredula. Onestamente, mi sembrava che delirasse.

"Ne sono sicuro".

"E perché?"

"Ha osato toccare il popolo di Dio. Gli Ebrei sono la pupilla del suo occhio! Chi li tocca, sarà punito".

La storia gli ha dato ragione. Sarebbe una bella cosa se lo potesse dire anche a Obama e a molti altri potenti.

Fonte:  Facebook

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di R_Francesco

Pace...

L'uomo non impara mai dai propri errori!... Se quel tale anziano, oggi, potesse parlare ai "giovani" d'oggi, sarebbe preso a sberleffi e/o risate di scherno!... Ciò, non è dovuto al solo fatto che i giovani non hanno memoria di cos'è stato l'olocausto e/o altre azioni di sterminio ad opera di uomini contro altri uomini; a pregiudicare la situazione, è sopragiunta la difficoltà di dialogo e dei termini del discorso, che scorrono su piani culturali e valori diversissimi tra le due parti... da una parte, quelli che hanno mantenuta la memoria e lo spirito delle cose che hanno valore; dall'altra parte ( in contrapposizione ), tutta la società moderna che è dedita al conseguimento del "benessere" psicofisico, fondando tutto, su "cose" di scarso valore se non addirittura, fondando tutta la loro vita su "valori" distorti.  Ecco il riprenetarsi dell'antisemitismo e delle discriminazioni razziali... che non per forza devono riferirsi alla provenienza da uno Stato o da un altro Stato ( intesi come Nazione), ma ancòr peggio, da uno stato socio-economico-culturale all'altro. Pertanto, non volendo includere la dimensione "spirituale", è MATEMATICO che alla lunga, questo sistema delle cose, imploderà inesorabilmente... ma nessuno di loro, comprenderà o crederà che è stato Dio a determinare la loro ingloriosa fine... lo dimostrano i vari neo-movimenti che inneggiano al nazismo e peggio ancòra, alcuni esponenti della chiesa cattolica che disconoscono i forni crematoi dei campi di concentramento!... Ma ciò, non deve meravigliaci... Satana, veste le sue cause di colori diversi e poi, le scaglia una contro l'altra, convincendo le une o le altre, di essere nel giusto, quando invece, ambedue, stanno in ogni caso, dalla stessa parte... cioè, quella di Satana. Chi è di Cristo Gesù, non sbandiera la propria azione di contrasto a Satana, ma agisce dietro la guida dello Spirito Santo e per esso, alla gloria di Dio, si muove... senza inneggiare, senza ostentare e senza imposizione alcuna!...Ma con fermezza. Proprio come l'agire dell'immutabile Dio. Amen

R. Francesco

Potrebbe interessarti..

  • Premessa Ringraziato sia il Signore che ha voluto mandare a noi, gli ultimi, i più miseri, la Sua Parola, la Verità. La Sacra Scrittura dice che soltanto la verità ci rende liberi e chi vuole essere liberato dalle catene del peccato e della morte ha bisogno della Verità, Gesù: la Parola di Dio.

  • E' interessante che in questo periodo (dicembre 2017) in cui viene discussa la storicità del diritto di Israele ad avere Gerusalemme come propria capitale sia stata fatta la scoperta archeologica che vi segnaliamo di seguito.

  • Secondo un nuovo rapporto di ricerca che ho pubblicato questa settimana, nel corso dell'ultimo anno il numero degli ebrei nel mondo è aumentato di 80.000 persone e ha raggiunto un totale stimato a 13.428.000. L'incremento è interamente dovuto alla crescita di Israele la cui popolazione ebraica è giunta a 5.704.000, su un totale di 7.552.000 abitanti.
     
    Di questi, 313.000 sono membri non ebrei di famiglie ebraiche immigrate, e oltre un milione e mezzo sono arabi. Nel resto del mondo,
  • Si celebra a partire da sabato sera. storia di un mancato sterminio
    Purim è una festa molto particolare per il calendario ebraico. Si distingue da tutte le altre per il suo carattere conferitogli dalle generazioni successive, ma sopratutto per la sua fonte principale, la Meghillà di Ester stessa.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri