Jan Hus - Biografia

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Hus, Jan (Husinec, Boemia meridionale 1372 ca. - Costanza 1415), riformatore religioso boemo. Compiuti gli studi presso l'Università di Praga, nel 1400 fu ordinato sacerdote e divenne lettore di teologia. L'anno seguente fu nominato decano della facoltà delle arti e assunse l'incarico di predicatore della chiesa di San Michele, detta "di Betlemme", dove tenne sermoni in lingua ceca, anziché in latino, e venne coinvolto nel movimento nazionalista e riformista ceco; influenzato dalle dottrine di John Wycliffe, Hus maturò una crescente intransigenza verso i vizi del clero, affermando il diritto dell'imperatore di incamerare i beni degli ecclesiastici corrotti.

Nel 1408 l'arcivescovo di Praga proibì a Hus l'esercizio delle funzioni sacerdotali nella diocesi. L'anno seguente papa Alessandro V (1340-1410) pubblicò una bolla che condannava gli insegnamenti di Wycliffe e ordinava di bruciarne i libri; Hus, per le sue posizioni favorevoli a Wycliffe, fu scomunicato nel 1410 e a Praga scoppiarono sommosse. Forte del sostegno popolare, Hus continuò a predicare anche dopo che la città fu posta sotto interdizione nel 1412. L'anno seguente, tuttavia, molti dei suoi influenti sostenitori persero potere, e Hus fuggì da Praga trovando rifugio a Husinec, sotto la protezione della nobiltà locale. In questo periodo scrisse la sua principale opera teologica, De ecclesia (1413), ed elaborò un programma di riforma dell'ortografia ceca mediante i segni diacritici (De orthographia bohemica, 1414).

Nel 1414 venne convocato al concilio di Costanza, riunitosi per risolvere lo scisma d'Occidente. Avendo ricevuto un salvacondotto imperiale, egli pensava di poter difendere con successo il suo credo, ma all'arrivo venne imprigionato e processato per eresia. Invitato a ritrattare e a promettere di non diffondere le sue dottrine, oppose un rifiuto categorico; il concilio allora lo condannò al rogo

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Charles Haddon Spurgeon (1834-1892), notissimo predicatore battista, inglese. Pastore del Metropolitan Tabernacle dal 1861 fino alla sua morte, fondò una scuola di studio per pastori (1856), delle chiese, un orfanotrofio (1867), e fu editore del mensile "Sword and Towel". Predicò a decine di migliaia di persone in diverse occasioni, e la sua chiesa fu frequentata per oltre 40 anni, tutte le domeniche, da migliaia di persone accorse ad ascoltare i suoi sermoni.
  • Ebrei 13:7 - Ricordatevi dei vostri conduttori, i quali vi hanno annunciato la parola di Dio; e considerando quale sia stata la fine della loro vita, imitate la loro fede.

  • Dwight L. Moody (1837-1899), fu potentemente usato dal Signore per cambiare la vita di milioni di persone in America, in Europa e in altre parti del mondo. Moody parlò di una meravigliosa esperienza avuta col Signore dicendo che, come l'apostolo Paolo, non aveva parole per descriverla: "Ebbi una tale rivelazione del Suo amore che dovetti chiedere a Dio di fermare la Sua mano". Come risultato della sua consacrazione al Signore, folle di decine di migliaia di persone venivano ad ascoltarlo predicare. R.A. Torrey, nel suo libro "Perchè Dio usò D.L.

  • Pochi in Italia conoscono un uomo dalla fede gigante, vssuto al tempo di don Bosco e che fece delle cose prodigiose attraverso la sua preghiera: è George Muller (1805-1898) che a Bristol, in Inghilterra, suscitò un movimento di carità per i giovani pari a quello di don Bosco nel suo tempo.

    Un giorno dichiarò:

    “ho dedicato gioiosamenta tutta la mia esistenza  dimostrare coi fatti quante cose si possono fare attraverso la PREGHIERA e la FEDE”.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri