Frutti e stagioni

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
"Egli sarà come un albero piantato presso a rivi d’acqua, il quale dà il suo frutto nella sua stagione, e la cui fronda non appassisce; e tutto quello che fa, prospererà." (Salmo 1:3)

Frutti e stagioni cambiano nel corso dell’anno, c’è un tempo per produrre ogni sorta di frutti deliziosi, nessuno di noi potrebbe dire quali siano le stagioni con i migliori frutti, possiamo solo affermare che tutti hanno un sapore particolare e che tutti sono desiderabili e buoni da gustare. Il salmo 1 definisce le diverse fasi della nostra vita come stagioni. La fanciullezza, la giovinezza, l’età matura e l’anzianità; in esso, non sono altro che "diverse stagioni", che producono "diversi frutti". L’uomo descritto nel salmo è caratterizzato da un profondo amore per la Parola Dio, in essa si diletta meditandola giorno e notte.
 
A motivo di questa continua ricerca egli è paragonato a un albero che "non appassisce", conserva cioè in se stesso la vita, e riesce a dare "il suo frutto nella sua stagione". Per quest’uomo non ci sono stagioni infruttuose, non esistono tempi di aridità e di siccità, le sue radici sono così profonde e così vicine al fiume della graz ia che continuano ad alimentarsi da esso in ogni tempo. In maniera miracolosa il suo fogliame verde, è sempre presente, e testimonia che l’albero gode di buona salute. Avvicinarsi a Gesù e alla Sua Parola ci permetterà di vivere un’esistenza di questo tipo, diversa da quella degli altri uomini.
 
La nostra vita non somiglierà ad una parabola discendente, e per noi non arriverà mai il tempo in cui saremo costretti a sentirci inutili. Saremo per sempre, "alberi" che danno "il proprio frutto" nella propria stagione, e scopriremo, che i frutti della vecchiaia, ritenuta la più difficile delle "stagioni", saranno ancora più squisiti degli altri. Dio ha promesso ai credenti questa qualità di vita quando nella sua Parola ha dichiarato: "Porteranno ancora del frutto nella vecchiaia" (Salmo 92:14).

Fonte: paroledivita.org

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

“Fino alla vostra vecchiaia Io sono, fino alla vostra canizie Io vi porterò; Io vi ho fatti e Io vi sosterrò; sì, vi porterò e vi salverò.”

Potrebbe interessarti..

  • Nella vecchia sala evangelica in Via Campo Bruno (Borgata Finocchio) il fratello Californiano Alan Scott illustra quali sono i conflitti interiori che sorgono nella mente del credente. Con l'aiuto della Bibbia scopriamo come risolverli.
    Alcuni dei temi affrontati:

  • Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate alcun'altra cosa, fate tutte le cose alla gloria di Dio. Non date motivo di scandalo né ai Giudei, né ai Greci, né alla chiesa di Dio; come io stesso mi sforzo di essere gradito a tutti in ogni cosa, non cercando il mio proprio vantaggio ma quello di molti, affinché siano salvati. - 1° Corinzi

  • Dio ha determinato di portare a termine i Suoi obiettivi sulla terra attraverso uomini che hanno delle debolezze. Isaia, il grande guerriero della preghiera, fu un uomo sottoposto alle nostre stesse passioni - proprio come tutti noi - misero e debole.
     
    Davide, l'uomo che Dio aveva nel cuore, fu un assassino adultero che non aveva nessun diritto morale ad avere alcuna benedizione da parte di Dio.
  • Un richiamo forte alla coerenza della fede come via per comunicare l'evangelo. Giuseppe RIZZA alla conferenza "Comunciare Gesù" 2009.

    Qui il video

     

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta