Geremia 17:5-8 - Benedetto chi... Maledetto chi...

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Chi pone la sua fiducia nell’uomo è sotto la maledizione. Il suo cuore si è allontanato dal Signore e la sua vita non può che essere una desolazione. Chi confida nel Signore è sotto la benedizione. La sua vita è come un albero piantato presso a rivi d’acqua e in ogni stagione porta frutto.

Fonte:
http://www.ilvangelo.org
N.B. - Questo materiale è totalmente gratuito. Ci preme sottolineare che è vietato l'uso di tale materiale con fini diversi da quelli dell'autore e diversi dallo scopo di questo sito. Il materiale può essere doppiato e usato liberamente solo allo scopo di dare gloria all'Iddio della Bibbia, e portare luce al messaggio del Vangelo. Il nostro desiderio è che il messaggio registrato possa portare anime alla salvezza eterna, che si ottiene soltanto per la fede sincera e totale nel sangue versato da Gesù Cristo sulla croce.

Chiesa Cristiana Evangelica
Via Bligny, 22/A - 42100 Reggio Emilia (Italy)
Casella Postale 401
E-mail: info@ilvangelo.org

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

GRAZIE SIGNORE
ANCHE OGGI LA POSSIBILITA' DI UNA SCELTA!

Potrebbe interessarti..

  • qui il file mp3

    Riflessione sulla figura di Geremia, profeta chiamato dal Signore a denunciare i peccati del suo popolo, annunciare che il suo paese sarebbe stato invaso da un esercito straniero e deportato in esilio per 70 anni.

  • Qualcuno ha scritto: "In un brano di musica, vi sono pause e sospensioni, ma fanno parte della melodia. Nel giusto posto, sono tanto importanti quanto le note che devono essere suonate. Ometterle perturberebbe e modificherebbe la melodia stessa".
    Così è per la vita del credente.
    Dio ha in vista un "brano" preciso quando compone la melodia della nostra vita.
    Non dobbiamo sorprenderci delle pause; esse fanno parte del piano di Dio per noi.

  • La domanda a cui prestare maggiore attenzione è la seguente: "Come posso intrattenere una relazione con Dio in modo tale da vivere una vita leale con la sua volontà?". Gesù stesso ci ha dato la risposta: "Dimorate in me, e io dimorerò in voi. Come il tralcio non può da sé dar frutto se non rimane nella vite, così neppure voi, se non dimorate in me. Io sono la vite, voi siete i tralci.
  • La lettera di Giacomo, il fratello del nostro Signore, non è un libro molto popolare. Questo è sorprendente, perché è un libro estremamente pratico. Oggi viviamo in un'era pratica, così pratica che molte persone non sopportano la sana dottrina. Se insegnerete la giustificazione,

  • Nella nostra vita di ogni giorno sono tanti i problemi che siamo chiamati ad affrontare, soprattutto in tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo. Ogni problema diventa un pensiero: un pensiero che ci assilla, che ci toglie la pace ed il sonno, che ci tortura e ci domina. Il Signore ci indica nella sua Parola in quale modo e seguendo quale strategia possiamo vivere liberati da ansia e preoccupazione.
    A volte sembra proprio che tu non abbia alcun potere su di loro.
    Cerchi di governarli ma essi continuano a condurti dove non vorresti.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri