Chi scaglierà la prima pietra?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Siamo stati riconciliati con Dio mediante la morte del Figlio suo. Dove il peccato è abbondato, la grazia è sovrabbondata.
Romani 5:10, 20

Gesù è nel tempio a Gerusalemme e sta insegnando la Parola di Dio. All'improvviso, arrivano dei capi religiosi che gli portano una donna sorpresa in adulterio. Gliela mettono davanti e denunciano la sua colpa.
Poi gli chiedono che cosa bisogna fare in questi casi per ubbidire alla legge di Dio.

Non è che cerchino la giustizia; vogliono solo tendergli una trappola.
Infatti, se il Signore proponesse di essere clementi, si metterebbe in conflitto con la legge di Mose.
Se approvasse la lapidazione prescritta dalla legge, si troverebbe in contraddizione col suo messaggio di amore e di grazia...

Invece di rispondere, Gesù si china e scrive col dito in terra.
Poi si alza e pronuncia una frase penetrante:" Chi di voi e senza peccato, scagli per primo la pietra contro di lei".

Gli accusatori si trovano cosi davanti al tribunale della loro propria coscienza! Ad uno ad uno, si voltano ed escono dal tempio, svergognati e confusi. Soltanto la donna rimane davanti a Gesù.

Per i suoi accusatori, non aveva diritto di parola, ma Gesù gliela concede.
Non approva ciò che ha commesso, certamente, ma anticipando i risultati della sua morte sulla croce può dirle " non ti condanno" e ordinarle di non peccare più.

Qual è il mio atteggiamento quand'ho coscien­za di una colpa?
Sfuggo la presenza del Signore o ascolto la sua parola che mi dice: "Non ti con­danno; va' e da ora in poi non peccare più"?
Ma se Gesù non mi condanna, è solo perchè ha subito Lui al mio posto la condanna che io meritavo!

IL BUON SEME
--------------------

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Gesù, alzatosi, le disse: «Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?» Ella rispose: «Nessuno, Signore». E Gesù disse: «Neppure io ti condanno; va’ e da ora in poi non peccare più».

#Giovanni 8:10-11 NR06

Potrebbe interessarti..

  • "Perchè guardi la pagliuzza nell'occhio di tuo fratello e non scorgi la trave che è nel tuo occhio?" - Uno dei passi più famosi della Bibbia, ma cosa significa? Farsi i propri affari? Giudicare? Si, no? Scopriamo, per metterle in pratica, queste importante informazioni e comandamenti lasciati da Gesù ai suoi discepoli.

    Matteo 7 dal versetto 1 al versetto 14.

    --------------------
    Roma 16.12.2007

  • Qualcuno pagherà il prezzo dei tuoi peccati. Sarai tu o sarà Gesù? 

    - Chi crede nel Figlio ha vita eterna; chi invece rifiuta di credere al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio rimane su di lui. {Giovanni 3:36}

  • Amos 1-2 - Dopo un’introduzione generale sul contesto storico e spirituale in cui profetizza Amos, il profeta pastore, vedremo nei primi due capitoli di questo libro un aspetto di Dio spesso trascurato, forse perché reputato incompatibile con la sua immagine amorevole e misericordiosa, il fatto cioè che Dio giudica.

  • Oggi guarderai il bruscolo o la trave?

    -------------

    Luca 6

  • Prima o poi l'ira di Dio si manifesterà
    Non so del mondo cosa resterà
    Dio è quasi stanco in varii modi ci stà ammonendo
    Ancora testardi non ascoltiamo
    Ora le conseguenza paghiamo
    Finchè Dio ci darà tempo
    Poi fine all'avvertimento
    Anche un limite ha la Sua bontà
    Poi... tornerà

    Si confonderanno gli elementi
    Si scrolleranno i monti
    S'alzeranno le tenebre da settentrione
    Imminente il ritorno del Signore
    Tutti daremo conto
    Non ci sarà nessuno sconto

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta