Benignità... frutto dello Spirito Santo

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Carissimi, vi allego una copia dell'ultimo studio che il Signore mi ha permesso di completare proprio in questi giorni. Si tratta di una ricerca biblica sulla benignità, meravigliosa virtù del nostro meraviglioso Dio e anche qualità che Egli si apetta  i Suoi figli manifestino al mondo.

Vi mando questo studio, come in passato per altre mie ricerche bibliche, sperando che esso possa essere per voi motivo di edificazione come lo è stato per me. Come sempre, sarò ben felice se vorrete farmi conoscere le vostre riflessioni e o sservazioni, comprese eventuali critiche costruttive.

Vi chiedo, anche stavolta, di farmi sapere se doveste eventualmente ritenere di usare questo studio in ambiti diversi da quello della meditazione personale (es. per studi biblici con la chiesa) e anche se doveste ritenere di citarlo in tutto o in parte in pubblicazioni di qualunque genere, anche su supporto informatico. Ciò soprattutto per evitare eventuali noiose sovrapposizioni.

Per ora vi saluto con tanto affetto nel Signore Gesù Cristo e vi lascio Isaia 55 :8-9 e Giovanni 15:15-16, che meditavo in questi giorni e che ci ricordano quanto è grande il nostro Dio e quanta riconoscenza Gli dobbiamo, visto che Lui è venuto a cercare noi e non viceversa...

Un abbraccio a tutti, in Cristo Gesù, Giuseppe


Giuseppe Martelli è uno degli anziani della Chiesa Cristiana Evangelici Assemblea dei fratelli di Finocchio (Roma).

questo il contatto:
Via Cassaro 80-84
- B.ta Finocchio - Roma 00132
Contatto: gm1964_chiocciolina_fastwebnet.it

AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon Benignita.doc342 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • LA PIENEZZA DELLO SPIRITO

  • "Uomini dal collo duro ed incirconcisi di cuore e di orecchi, voi resistete sempre allo Spirito Santo" - Un messaggio molto forte rivolto a tutta l'umanità. A quanti rifiutano di credere a Gesù, e rivolto ai religiosi che, pur conoscendo Gesù, il piano di Dio, si rifiutano di compiere la Sua volontà che va oltre la religione o i ritualismi, seppur "evangelici".

    Predicazione audio tratta dal capitolo 7 (versetti 7/53) degli Atti degli Apostoli.
     

  • “Quando il giorno della Pentecoste giunse, tutti erano insieme nello stesso luogo. Improvvisamente si fece dal cielo un suono come di vento impetuoso che soffia, e riempì tutta la casa dov’essi erano seduti. Apparvero loro delle lingue come di fuoco che si dividevano e se ne posò una su ciascuno di loro. Tutti furono riempiti di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, come lo Spirito dava loro di esprimersi. Or a Gerusalemme soggiornavano dei Giudei, uomini religiosi di ogni nazione che è sotto al cielo. Quando avvenne quel
  • Il riconoscimento dei doni ed il loro esercizio nel servizio, vissuti nella sovranità e nella guida dello Spirito Santo, sono essenziali per il cammino di ciascun credente e per la crescita della chiesa locale.
    Le indicazioni della Parola di Dio e l'esempio della Chiesa del primo secolo sono assai eloquenti in proposito.

    Fonte: www.ilcristiano.it
    (2008 luglio)
  • "...Desti loro il tuo buon spirito..." (Nehemia 9:20) - Dimenticare lo Spirito Santo è un peccato fin troppo comune. È una follia e un'ingratitudine. Egli merita d'essere ricordato perché è buono, sommamente buono. Egli condivide il triplice attributo di santità che viene riferito comunemente all'Eterno. In Lui c'è totale purezza, verità e grazia. Egli è buono nella Sua benevolenza, sopporta la nostra empietà, lotta contro la nostra volontà ribelle, ci vivifica dalla morte nel peccato, e quindi ci alimenta, nel cammino verso il cielo, come una balia amorevole nutre un bambino.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri